Recensione Tronsmart Spunky Beat

Recensione Tronsmart Spunky BeatAbbiamo testato i nuovi auricolari true-wireless Tronsmart Spunky Beat, economici ma ben costruiti per vivere lo sport (e non solo) con la propria playlist preferita. Buona qualità audio, autonomia e design compatto.

Tronsmart non ha bisogno di presentazioni, visto che il suo nome è ormai un punto di riferimento nell'accessoristica con cavetteria di ogni tipo, caricabatterie (portatili, USB e wireless), adattatori, speaker, auricolari e cuffie. E proprio alla Global Sources Electronics Fair 2019, abbiamo avuto un piccolo assaggio delle novità audio che vedremo sugli scaffali dei negozi nel corso del prossimo anno (a proposito se non avete ancora letto l'articolo dedicato, qui trovate il link).

Sono invece già disponibili online i nuovi auricolari true-wireless Tronsmart Spunky Beat, che abbiamo testato per qualche settimana alle nostre orecchie. Potete acquistarli su Geekbuying a poco più di 20 euro (per l'esattezza a 22.99 euro) con il nostro codice coupon "SPUNKYBEAT" e siamo certi che rimarrete piacevolmente sorpresi dalla buona qualità audio, dal bel design e dalla scelta dei materiali (e loro costruzione) quasi perfetta. Insomma, nonostante spesso il prodotto cinese sia etichettato come scadente, noi sentiamo di consigliare l'acquisto di questi earbuds perché non esiste nulla di meglio e più economico.

Tronsmart Spunky Beat

Anzi, paragonando Tronsmart Spunky Beat a Tronsmart Spunky Buds, quest'ultimo modello risulta un passo avanti: supporta Bluetooth 5.0 più stabile e ad ampio raggio, ha un'autonomia che sfiora le 7 ore ed integra un chip audio Qualcomm QCC3020. Il design poi è più compatto, gradevole e tascabile.


Tronsmart Spunky Beat è venduto in una scatola, colorata e ricca di informazioni. All'interno della confezione troviamo - oltre ai due auricolari - un cavo USB Type-C per la ricarica, la custodia di ricarica, tre paia di gommini per adattare gli earbuds a condotti uditivi di diverse dimensioni e manualista varia (garanzia e quick guide) anche in lingua italiana. La dotazione è piuttosto completa, così come la cura nei dettagli nell'organizzazione degli accessori, tanto da non rivelare la natura economica degli Spunky Beat, anzi si ha l'idea di scartare degli auricolari di fascia più alta. Non male.

Specifiche tecniche Tronsmart Spunky Beat

Tronsmart Spunky Beat unboxing



Gli auricolari Tronsmart Spunky Beat non sono molto diversi - almeno esteticamente - dai classici earbuds in-ear true-wireless a cui siamo abituati già da diversi anni. Sono piccoli e davvero molto leggeri, vi basti pensare che la custodia con le cuffiette in ricarica pesa appena 50 grammi e si riesce ad impugnare senza problemi per quanto è compatta. E questo è certamente un punto a favore, soprattutto per chi dimentica di ricaricare gli auricolari e decide di portarsi dietro il case.  

I materiali che compongono il case sono davvero ottimi e, anche se costruiti fondamentalmente in plastica, sia case che cuffie restituiscono una buona sensazione al tatto e alla vista. Tronsmart ha scelto la sola colorazione nera, che assume una finitura lucida nella parte esterna degli auricolari ed una finitura opaca nella parte interna e per tutta la custodia. Quest'ultima riporta anche il logo su una targhetta in simil-pelle, proprio sullo sportellino, che migliora la presa soprattutto nell'apertura. Forse avremmo preferito cerniere un po' robuste per il coperchio, ma non si può pretendere troppo in questa fascia di prezzo.

Tronsmart Spunky Beat custodia

Li abbiamo indossati di continuo quasi per due settimane e - possiamo confermare - si adattano molto bene a qualsiasi tipo di orecchio e rimangono ben saldi anche durante un allenamento. Qualcuno potrebbe preferire una forma più allungata, ma noi non abbiamo riscontrato alcun problema.

Su entrambi gli auricolari sono presenti due LED di stato: il primo blu/rosso indica lo stato dell'autonomia mentre l'altro segna il pairing Bluetooth con il vostro smartphone. Non dimentichiamo che sono anche certificate IPX5, quindi immuni a schizzi d'acqua, sudore e pioggia. Insomma sono perfette per fare attività sportiva in qualsiasi periodo dell'anno!

Sulla custodia di ricarica invece, troviamo quattro LED di stato, che indicano il livello di ricarica. Sul fondo è presente, semi arrotolato e già collegato, un cavetto USB per poter ricaricare al volo gli auricolari e la custodia, senza la necessità di portarsi dietro un cavetto ad hoc rischiando di perderlo. Tra l'altro questa soluzione salva-spazio permette di avere un cavo USB sempre con sé.

Tronsmart Spunky Beat

Tronsmart Spunky Beat Tronsmart Spunky Beat



Le Spunky Beat offrono Bluetooth 5.0 per interfacciarsi con lo smartphone, con una portata dichiarata di circa 15 metri ed una trasmissione dati più veloce, fluida e stabile rispetto allo standard precedente. Anche durante la riproduzione video le cuffie non hanno delay e si sentono bene, senza distorsioni: basta estrarle dal case, aspettare la connessione automatica allo smartphone (che deve ovviamente avere il Bluetooth attivato) ed il gioco è fatto.

Abbiamo provato le Tronsmart Spunky Beat in più scenari di utilizzo ed il risultato finale è più che sufficiente nelle conversazioni telefoniche (voce e ascolto) ma migliorabile nei messaggi vocali che, pur comprensibili, spesso risultano disturbati da rumori di fondo insistenti.

Tronsmart Spunky Beat

Presenti i comandi touch che rendono comodo e facile il controllo delle cuffie. Basta un tocco per attivare l'assistente vocale, un doppio tap per rispondere/chiudere una chiamata, tre click per passare al brano successivo ed un tocco prolungato per controllare il volume. È possibile ascoltare musica con un solo auricolare (il sinistro) all'orecchio, ma inserendo anche un solo auricolare nella custodia di ricarica, la riproduzione audio si disattiva anche per l'altro auricolare che invece è indossato.

La qualità audio durante la riproduzione musicale è impeccabile, merito del chip Qualcomm QCC3020 e della tecnologia CVC 8.0: bassi davvero ben presenti, medi equilibrati e alti brillanti. Il volume alto è molto potente, più potente di qualsiasi altra cuffia provata in questo periodo, ma privo di distorsioni. Non abbiamo riscontrato anomalie con Spotify, Youtube e neppure Netflix, quindi è promosso a pieni voti.



Le cuffie hanno batterie da 35 mAh l’una mentre il case da 350 mAh: tutto ciò si traduce in buonissime prestazioni nell'autonomia, che sfiora le 6 ore di ascolto con singola carica e supera le 30 ore senza problemi con l'ausilio della custodia. Comodissimo il mini cavo USB Type-A integrato nel case che in certe situazioni si è rivelato quasi provvidenziale, oltre alla porta USB Type-C per ricarica con cavo (assente purtroppo la ricarica wireless). Orologio alla mano: il case ricarica completamente i due auricolari (da 0 al 100%) in circa 90 minuti.

Crediamo che le Tronsmart Spunky Beat, in conclusione, siano le migliori TWS in circolazione attorno ai 20 euro per qualità, autonomia e qualità audio. Voto finale? Senza dubbio 8.5! Complimenti Tronsmart!

Tronsmart Spunky Beat

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Novembre 2019 19:48