Recensione Ulefone Power 3

Recensione di Ulefone Power 3Recensione del battery phone Ulefone Power 3 con una piattaforma hardware recente basata su un processore Mediatek Helio P23 MT6763, 6+64GB di memoria e una batteria da 6080mAh. Il design è moderno con formato 18:9 e chassis in alluminio.

I battery phone sono arrivati ad una svolta epocale e questo cambiamento generazionale si chiama Ulefone Power 3! Se l'anno scorso il Power 2 era un prodotto sufficiente con un'estetica squadrata, un peso elevato e poco altro da offrire, quest'anno il suo erede non solo ha cambiato design, ma è diventato un prodotto che funziona perfettamente e che ha anche una batteria capiente.

Questo smartphone ha innalzato la qualità della categoria, permettendovi di eseguire tutte le operazioni giornaliere in pochissimo tempo e senza rimpiangere di aver investito i propri soldi in questa soluzione. Il prezzo non è dei più economici: nel momento in cui scriviamo oscilla fra i 210€ ed i 250€ ma seguite tutte le offerte disponibili per questo smartphone, perché è uno dei migliori acquisti effettuabili nella prima parte di quest'anno.

Ulefone Power 3 è il protagonista di questa recensione

Confezione

La confezione di vendita è ben costruita e ricchissima di accessori al suo interno: oltre allo smartphone, troviamo la cover in TPU trasparente, manuali, il gancetto per lo sblocco del carrellino delle due Nano SIM, un adattatore jack/Type-C, un accessorio per ricaricare altri smartphone, un alimentatore nero da 15Watt e un cavo USB/Type-C da utilizzare in abbinamento al caricatore da parete.
La qualità della confezione e dei suoi accessori è medio-alta (per gli standard del mercato orientale) e copre uno spettro molto ampio di esigenze.

La confezione di Ulefone Power 3 è compatta ma ricca di accessoriAlcuni degli accessori in bundle


Caratteristiche tecniche ed hardware

Al di sotto della scocca troviamo un processore Helio P23 Mediatek Mt6763 Octa-core con una frequenza di 2,0GHz, una GPU ARM-Mali G71 MP2 dual-core a 700MHz, 6GB di memoria RAM LPDDR4X Dual Channel a 1600MHz e 64GB di memoria interna espandibili con MicroSD fino ad un massimo di 256GB. Lo schermo è un 6 pollici IPS FullHD+ (quindi con risoluzione 2016x1080) da 402 dpi in Corning Gorilla Glass e lavorazione 2,5D.

Per quanto riguarda la parte fotografica, troviamo un doppio sensore posteriore da 21 e 5 MP e anche anteriormente sono presenti due sensori da 13 e 5MP.
Sono presenti GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou, Wi-Fi 802,11 a/b/g/n AC e Bluetooth 4.1. La versione di Android installata è la 7.1, infine la generosa batteria è da 6080mAh.


Design, schermo e fotocamera

Guardando Ulefone Power 3, lo potreste confondere con uno dei modelli più modaioli in commercio, merito del display 18:9 che da qualche mese ha uniformato il canone estetico di molti smartphone. L'aspetto quasi militare che da sempre contraddistingue questa categoria di dispositivi, inoltre, è stato sostituito da una lavorazione più raffinata.
Il materiale impiegato per il corpo del prodotto è l'alluminio, interrotto da una finitura argentata nella parte alta e bassa della scocca che nasconde le antenne per la comunicazione radio.
L'alluminio impiegato al tatto non è eccessivamente spesso e non trasmette solidità, al contrario del Power 2. La lavorazione abbastanza sottile della scocca posteriore, però, conferisce un peso contenuto al sistema.

Il telaio è in alluminio, in due colori, nero o oro

Il doppio modulo fotografico è integrato all'interno del corpo dello smartphone in un modo poco attento ai canoni estetici moderni, a mio avviso unica pecca del cellulare sul fronte design.
L'incastro della porta Type-C non mi è parso perfetto, ma derubricherei questa mia sensazione al mio sample e anzi vorrei che qualcuno fra voi, se avesse acquistato lo smartphone, mi desse una conferma su questa imprecisione.

La doppia camera posteriore ed il sensore d'impronta sulla cover posteriore dell'Ulefone Power 3

Lo schermo ha un'aspect-ratio 18:9 su una diagonale da sei pollici, risoluzione Full HD+ (2140x1080) con tecnologia IPS LCD, 402dpi di densità e una lavorazione del pannello a laminazione completa. L'inclinazione provoca una variazione dei colori, problema, a mio avviso, non determinante su questa fascia di prezzo e che è ripagato dalla luminosità massima molto elevata e dal contrasto nero-bianco molto alto. Il pannello ha colori leggermente troppo desaturati per il mio gusto e un bianco tendente alle tonalità azzurre.
Si può cambiare profilo colore con l'opzione MiraVision nel menù display; io ho impostato quello con saturazione alta.

Lo schermo di Ulefone Power 3 ha un rapporto di forma 18:9

La doppia fotocamera posteriore è il classico duo con sensore parassitario, nel senso che solo uno lavorerà, mentre l'altro non ha una funzione chiara e alcuni pensano possa essere un vero e proprio sensore “dummy”. Le macro vengono molto bene, i ritratti abbastanza ricchi di dettaglio e le fotografie al buio sono affette da tutti quei difetti imputabili all'assenza di adeguata illuminazione in scena. Io non ho potuto usare l'applicazione fotografica di sistema perché malfunzionante (online non trovo riscontro che si tratti di una problematica ricorrente e quindi penso sia un neo della mia unità), ma installandone una alternativa direttamente dal Play Store sono riuscito a scattare fotografie di buon livello e video di discreta qualità con una messa a fuoco forse leggermente troppo lenta. Sospendo il mio giudizio finale su questo aspetto, confidando che questo limite possa essere superato da un aggiornamento software risolutivo.

Lo spessore è inferiore ad 1cm nonostante la batteria capienteSul fondo c'è una USB-C con ricarica rapida

L'applicazione di sistema è la medesima che troviamo su tanti smartphone cinesi, in cui è presente una traduzione parziale dall'inglese all'italiano.
Lo sblocco dello schermo si può effettuare con due modalità: con il sensore di riconoscimento delle impronte digitali e con la doppia fotocamera anteriore. Lo sblocco con il viso funziona tre volte su dieci, con tanta luce e posizionandoci perfettamente davanti allo schermo, praticamente inusabile in stanze non del tutto illuminate. Io sono fedele al sensore di sblocco biometrico! Potete anche programmarlo per aprire applicazioni, tornare alla home o abbassare la tendina delle notifiche.


Test

I test effettuati su questo sistema dimostrano in modo palese come questa piattaforma hardware sia prestante e di alto livello. La navigazione web è a dir poco di un'altra categoria, il caricamento delle pagine è istantaneo e il passaggio da un'applicazione all'altra è immediata. L'ARM-Mali G71 è il giusto compromesso fra prestazione e prezzo finale: tutto gira alla perfezione, la velocità di avvio è molto alta e lo spostamento dei poligoni va sempre a buon fine e con un frame rate di tutto rispetto. Mi è davvero piaciuto giocare con questa GPU!

Antutu Totale 3D UX CPU RAM
76121 16261 19448 34474 5938
Geekbench 4 Single-core Multi-core
- -
Vellamo Browser Metal Multicore
929 1221 2304
GFX Bench Car Chase offs. Manhattan 3.1.1offs. Manhattan 3.1 offs. Manhattan offs. T-Rex offs. Tessellation offs. Texturing offs. ALU 2 offs.
224,3 217,5 407,3 648,5 1238 951,7 1078 MTexel/s 890,6
3DMark Ice Storm Extreme Ice Storm Unlimited   Sling Shot
8251 12550 138
G1 46.80 fps G2 25.50 fps

PHY 37.50 fps

G1 83.60 fps G2 40.40 fps PHY 40 fps G1 0.30 fps G2 2.00 fps PHY 26.10/13.90/8.80 fps
PCMark  Work 2.0 
4762 Web browsing Video editing Writing Photo editing Data manipulation
5411 4250 4280 7307 3406

Batteria, temperatura e conclusioni

All'interno dei 9,9 millimetri di spessore è custodita la gigantesca batteria da 6080mAh, questa vi porterà alla chiusura di due giorni di utilizzo infernali, raggiungendo l'ammirevole longevità di 12 ore di utilizzo continuativo. Si ricarica velocemente in circa 260 minuti e permette di fare tantissime operazioni senza che ci sia battery drain.

La qualità telefonica in capsula auricolare non è la migliore che abbia avuto modo di sentire, il volume massimo è inferiore alla concorrenza, mentre la rotondità del suono è convincente.
La riproduzione di musica e dialoghi dall'altoparlante di sistema è alta e la qualità, seppure manchino come di consueto i bassi, è promossa!
Le temperature sono di 28°C nella parte anteriore e di 29°C in quella posteriore. Non diventa mai realmente caldo, ma, ad onor del vero, il fattore termico sarebbe da valutare anche in coincidenza della stagione più calda.

Temperature frontali misurate con la termocamera FlirTemperature sulla cover posteriore

Ulefone Power 3 combina design moderno e formato 18:9 con una batteria da 6080mAh

Tirando le somme, su questo Ulefone è un prodotto che tutti dovrebbero provare per cambiare opinione sui prodotti cinesi e per accedere, con una spesa minima, a un prodotto quasi perfetto.
Segnalo che, sul sito del produttore, lo smartphone viene reclamizzato con Android 8.1, mentre in realtà vi arriverà con la distribuzione 7.1.1. Ha delle piccole pecche, anche se penso siano solo del mio modello, ma a circa 200 euro è uno smartphone da provare e godersi! Il prezzo, nel momento in cui pubblichiamo questa recensione è di circa 210€ per la versione gold e 240€ per la versione nera, ma potete monitorare la pagina prodotto su Gearbest perché ci sono frequenti promozioni e sconti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Marzo 2018 10:27