UMPC HTC Shift, passaggio a Intel

ImageL'apprezzatissimo UMPC HTC Shift cambia piattaforma e passa a Intel: adotterà un processore Intel Stealey abbinato ad un chipset Qualcomm MSM 7200.

Uno dei prodotti più fortunati e conosciuti di High Tech Computer (HTC) è senza dubbio l'UMPC HTC Shift, del quale abbiamo iniziato a parlarvi agli inizi di Marzo, e che nel Luglio scorso ha subito il primo aggiornamento. A distanza di pochi mesi, secondo GottaBeMobile, questo dispositivo portatile, dal peso di poco meno di 800 gr e con un'autonomia di circa 2 ore, potrebbe subire un ulteriore upgrade con un processore Intel Stealey a 800MHz (precedentemente montava una CPU VIA) e chipset Qualcomm MSM 7200.

Image

L'HTC Shift, con uno schermo LCD da 7 pollici ed una tastiera QWERTY scorrevole,  si colloca pienamente nella categoria degli Ultra Mobile PC definita da Intel all'IDF 2007 di Pechino. La sua capacità di immagazzinamento equivale a 30GB, ma tra le nuove features HTC aggiunge, opzionalmente, un hard disk da 60GB o da 40GB. La memoria di sistema ammonta fino a max 1GB, ed  il piccolo display touchscreen ha una risoluzione dichiarata di 800×480 pixel. Le nuove potenzialità grafiche dell'HTC Shift, gli permetteranno di supportare l'interfaccia Aero di Windows Vista e applicazioni 3D.

Caratterizzato da una vasta gamma di soluzioni di rete, come HSDPA, UMTS, GSM/GPRS/EDGE, Wireless 802.11 b/g e Bluetooth 2.0 integrato, esso dispone, sul profilo multimediale, di una webcam, di una porta USB e VGA, microfono integrato e doppio sistema di autoparlanti. Equipaggiato con sistema operativo Windows Vista, non ci sono ancora informazioni sulla sua disponibilità e sui prezzi, ma prossimamente avremo modo di ammirarlo in esposizione al GITEX Technology Week, di Dubai.

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Novembre 2011 20:35