Acer, Asus e MSI rivedono i volumi di notebook CULV

Acer, Asus e MSI rivedono i volumi di notebook CULVSecondo molte fonti vicine al mercato, numerose aziende taiwanesi, tra le quali Acer, Asus e MSI sono state obbligate a rivedere la quantità di computer portatili CULV che avevano previsto di consegnare.

In realtà, le aziende taiwanesi (Acer, Asus e MSI) non hanno diminuito le loro stime di produzione per i notebook CULV perchè vi è stata una scarsa domanda da parte dei consumatori, ma semplicemente perchè non è possibile produrre i volumi auspicati. Secondo le indiscrezioni, queste società avrebbero incontrato difficoltà di approviggionamento di alcuni componenti chiave, come gli schermi LCD ultrasottili, hard disk, moduli di memoria e unità ottiche. E' necessario sottolineare che durante questi ultimi mesi i produttori di componenti hanno dovuto ridurre le loro capacità di produzione a causa della bassa domanda.

Acer TimeLine

Dopo il lancio della piattaforma CULV, i produttori non sono stati preparati al rialzo delle offerte e dunque non sono stati in grado di aumentare tempestivamente la quantità di produzione per far fronte al nuovo afflusso di ordinazioni. La legge dell'offerta e della domanda, quindi, costringe l'intero mercato ad un incremento del 10% sul prezzo totale dei computer portatili CULV, un aumento che probabilmente si tradurrà in un sovraccarico del costo finale del prodotto al consumatore.

Ricordiamo che Intel ha annunciato che i notebook basati su piattaforma Intel CULV saranno venduti ad un prezzo compreso tra 699 e 1100 dollari. Anche se in partenza, ci si aspettava un alto numero di notebook CULV per giugno con la presentazione di svariati modelli al Computex, è lecito aspettarsi che la la maggiorparte dei notebook sia consegnato a luglio. Staremo a vedere!

 

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Maggio 2009 12:35