HP e Dell su netbook Android

HP e Dell su netbook Android HP e Dell starebbero seriamente valutando la possibilità di installare il sistema operativo open source Android di Google sui futuri netbook e MID. I vantaggio principale sarà dato da un abbattimento del prezzo dei mininotebook.

HP e Dell non sarebbero le prime aziende a considerare Android come un potenziale sistema operativo per piccoli dispositivi mobili, dai netbook ai MID. Abbiamo visto, infatti, verso la fine di febbraio che Samson Hu, responsabile della divisione Eee PC di Asus a Taipei, dichiarava come un gruppo di ingegneri era al lavoro sullo sviluppo di un netbook basato su Android. Il portavoce aggiungeva tuttavia che Asus nn aveva per il momento deciso di lanciare effettivamente nei prossimi mesi dei netbook Android, visto che si trattava di un progetto in fase di studio.

Netbook HP e Dell con Android

Per numerosi analisti, proporre un netbook con Google Android non avrebbe realmente senso in quanto la grande maggioranza delle applicazioni utilizzate di solito dagli utenti non funziona con questo sistema operativo, ragion per cui il 90% dei netbook integra un OS Windows. Tuttavia un gruppo di programmatori di HP sta attualmente testando Android per portarlo sui prossimi netbook. Satjiv Chahil, vicepresidente della divisione PC di HP, spiega: "Vogliamo valutare le potenzialità di Android per PC e comunicazione. Lo stiamo studiando."

Dell, invece, avrebbe già personalizzato Android per installarlo su una serie di piccoli dispositivi, fra cui un MID (Mobile Internet Device), ma la multinazionale americana si è rifiutata di esprimere un commento su tale questione. Se molte grandi aziende si interessano ad Android è semplicemneteper un motivo: abbattere il prezzo dei netbook, evitando di pagare la licenza Windows (15 dollari). A causa dei prezzi ridotti, i margini di guadagno nel settore dei netbook sono molto limitati e i produttori cercano di ridurre al minimo i costi.

Ma Android sarà compatibile con i processori Intel Atom? Il sistema operativo di Google è stato realizzato per funzionare su dispositivi entry-level con processori ARM. Queste CPU sono meno efficienti delle unità Intel Atom, ma anche meno costose e avide di energie. I netbook con ARM e Android potrebbero dunque presentarsi a prezzi molto più bassi dei mininotebook Atom, pur offrendo una migliore autonomia. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi su queste ricerche.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Aprile 2009 13:23