IDF 2007 Beijing: Intel rivela MID, l'alternativa Linux-based agli UMPC

ImageLe prime notizie dall'Intel Developer Forum di Pechino rivelano che Intel sta sviluppando una piattaforma per subnotebook chiamata MID (Mobile Internet Device), l'alternativa agli UMPC marchiata Linux.

Una delle principali novità che verranno presentate nel corso dell'IDF 2007 di Pechino sarà la nascita di una nuova piattaforma mobile per subnotebook Linux-based. L'attuale piattaforma Ultra-Mobile di Intel, infatti, si sdoppierà in due famiglie di prodotti: Mobile Internet Devices (MID) e Ultra-Mobile PC (UMPC). Entrambe saranno accomunate da architettura PC, consumi ridotti e ampie possibilità di accesso ad Internet, ma si differenzieranno profondamente sotto alcuni aspetti di non secondaria importanza: la piattaforma MID sarà basata su sistema operativo Linux embedded e si rivolgerà prevalentemente al mercato consumer, mentre la piattaforma UMPC utilizzerà sistema operativo Windows Vista e sarà indirizzata al pubblico professionale o prosumer.

Image

Questa differenza di target sottende anche una considerevole differenza di prezzo: i dispositivi MID saranno, in generale, più economici dei loro equivalenti UMPC.

Intel ha suddiviso i Mobile Internet Device in tre classi
, dotando ciascuna di caratteristiche differenti a seconda delle esigenze degli utenti:

Image

Intel ha anche stabilito un identikit generale di tutti i dispositivi della famiglia MID: saranno dotati di schermi touchscreen tra i 4.5 e i 6 pollici (con risoluzioni comprese fra 800x480 e 1024x600 pixel), piattaforma Intel McCaslin (processore Stealey dual-core con clock da 600 a 800 MHz e chipset i915 con sottosistema grafico integrato GMA900) e capacità di essere sempre connessi e operativi in qualunque luogo essi si trovino, attraverso connettività WiFi e WWAN 3G HSDPA, UMTS, GPRS.

Image

Image

A Maggio, dopo due anni di ricerca, sarà resa disponibile la prima distribuzione Linux per MID, MIDINUX 1.0, basata sulla distribuzione cinese RedFlag Linux e su una combinazione di driver open source (Bluetooth e ALSA), open source modificati (eGalaxy touchscreen) o provvisti da Intel stessa, come per il chip grafico del chipset i915.

Image

L'interfaccia utente (UI, User Interface), facile da navigare e ottimizzata per display di piccole dimensioni, sarà basata sulla UI Hildon (la stessa usata nell'ambiente di sviluppo Maemo degli Intenet Tablet di Nokia) e window manager Matchbox e sarà dotata di tutti i principali strumenti dell'ambiente desktop Gnome (librerie GTK+, DBUS, GConf).

Intel ha compiuto un grosso sforzo per snellire il sistema operativo (si è passati dagli originari 1,5GB a 500MB) e per aumentarne la reattività: approssimativamente il boot-time sarà di 18 secondi, mentre un resume da ibernazione e stand-by richiederà rispettivamente 10 e 5 secondi. Non mancheranno, inoltre, tecniche avanzate per dirisparmio energetico, anche se al momento non si hanno dati certi sulla durata delle batterie.

La multinazionale di Santa Clara non ha ancora reso noto il prezzo previsto dei dispostivi MID, ma è sensato ipotizzare, alla luce delle caratteristiche tecniche e dei documenti pubblicati dall'azienda californiana, che questi prodotti non costeranno più di 1000$. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito di Intel e della ISN Mobile Developer Community

Aggiornamento 18/04/2007: Intel ha aggiornato le pagine del suo sito dedicate a UMPC e MID. Potete raggiungerle seguendo questo link

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Novembre 2011 12:56