eelo è un nuovo fork di Android, Google-free

eelo è un nuovo fork di Android, Google-freeGaël Duval, fondatore di Mandrake Linux, ha creato un nuovo sistema operativo open-source mobile, basato su Android ma libero da applicazioni/servizi di Google. Il suo nome è eelo.

Android è un sistema operativo open-source, ma tutti gli smartphone (o altri dispositivi) basati sull'OS di Google prevedono una serie di applicazioni e servizi proprietari tra cui Gmail, YouTube, Google Play Store e Google Maps (solo per citare i più noti), che in una certa misura compromettono l'identità "libera" di quel codice. Così Gaël Duval, fondatore di Mandrake Linux, ha deciso di creare un nuovo fork di Android che utilizza solo software libero e open-source. Il suo nome è eelo.

eelo

Per quanto ne sappiamo, al momento, eelo è ancora un "work in progress" ed è fondamentalmente un fork di LineageOS (il progetto del team CyanogenMod) con un launcher personalizzato e una suite di applicazioni dedicate. Su questo nuovo sistema operativo sono stati scritti già diversi articoli, in cui Duval illustra la sua idea, la mission del progetto e tutti i progressi realizzati fino ad oggi. Ed il piano è davvero ambizioso: eelo dovrebbe (e per ora il condizionale è d'obbligo) sostituire i servizi di Google, con software alternativo e open-source. Ad esempio, verrà utilizzato OpenStreetMaps invece di Google Maps così come NextCloud o OwnCloud al posto di Google Drive, mentre il Google Play Store sarà sostituito da F-Droid e APKPure.

In realtà non è la prima volta che qualcuno cerca di lanciare un sistema operativo Android-senza-Google, ci ha già provato Cyanogen Inc. anche se il progetto non è mai stato completamente open-source e Replicant, che si è spinto ancora oltre, rimuovendo tutto il codice proprietario da Android e rendendo il lavoro più complicato e lento del previsto. Vi basti pensare che Replicant 6.0 è stato rilasciato all'inizio del 2017, circa due anni dopo che Google ha presentato Android 6.0 su cui è basato.

eelo è un OS coraggioso, ma non è ancora chiaro cosa potrebbe offrire LineageOS installandolo senza Play Store. Se però l'idea vi ha incuriosito e volete supportare/seguire lo sviluppo del progetto, Gaël Duval ha lanciato una campagna su Kickstarter che - con 534 backers - ha quasi raddoppiato il finanziamento richiesto alla community. E mancano ancora 18 giorni.

Via: Liliputing

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Gennaio 2018 10:02