Webee: domotica in salsa Android

Webee: domotica in salsa AndroidWebee promette di trasformare la nostra casa in un'abitazione smart con poca spesa grazie al proprio sistema di automazione domestico Android-based. Il progetto ha già superato la soglia per il finanziamento iniziale sul sito di crowdfunding IndieGoGo.

La domotica è un settore molto interessante, che promette di trasformare la nostra casa in un nido tecnologico, non solo capace di essere controllato da remoto nei suoi vari parametri ma rendendolo un soggetto "intelligente", capace cioè di anticipare i nostri bisogni, magari imparando dalle nostre abitudini e dai nostri orari e ritmi di vita. Spesso però sistemi simili risultano assai costosi per l'utente medio, almeno fino ad ora.

Webee

Webee però potrebbe rappresentare una svolta in questo settore, in quanto promette con i suoi hub modulari, chiamati Bees (api), di portare l'automazione nelle nostre case con poca spesa. Webee è il primo sistema che impara dall'utente e si programma automaticamente in base alle esigenze del padrone di casa ed è basato sul sistema operativo Android. L'utente potrà sempre avere il controllo dell'abitazione, ma imparando dalle sue abitudini, Webee fornirà anche una serie di suggerimenti per migliorare ad esempio il risparmio energetico e il comfort generale.

Lo hub principale, chiamato semplicemente Boss, può controllare qualsiasi dispositivo elettronico presente in casa, tramite un'app Android installata in un device mobile. Interruttori della luce, TV, stereo, impianto di condizionamento e molto altro ancora sono solo alcuni degli esempi. Per realizzare il sistema dunque sarà sufficiente installare Webee Boss e connettere le varie bees a quello che ci interessa. Sono disponibili ad esempio Smart Plug (presa elettrica), Smart Lamp Holder (porta lampadina), Smart Station, Presence Tag, Smart Host e Open/Close sensor. Infine l'utente installerà l'app MyWebee sul proprio smartphone o tablet e il gioco è fatto.

MyWebee infatti consente di controllare l'hub da ovunque ci si trovi, di unificare il controllo di tutti gli oggetti intelligenti, anche di terze parti, come ad esempio Phillips Hue, Nest Thermostat etc. ricevere notifiche e promemoria riguardanti porte aperte, allarmi e altri applicativi e suggerimenti basati sulle proprie azioni quotidiane al fine di incrementare l'efficienza energetica, impostare regole e azioni per semplificare la propria routine quotidiana e molto altro ancora.

Per quanto riguarda in particolare Webee Boss invece, l'hub misura 100 x 100 x 17 mm ed ospita un SoC con processore ARM Cortex A9 da 800 MHz, 1 GB di RAM, 2 GB di spazio di storage, ulteriormente espandibile tramite memorie microSD, 3 porte USB 3.0, un output video DMI e i moduli Ethernet LAN 10/100 e Wi-Fi. Attualmente manca ancora una settimana al termine della raccolta fondi su IndieGoGo ma la soglia dei 50.000 dollari è già stata superata. I contributi ovviamente sono liberi ma chi versa la somma di 109 dollari avrà acquistato automaticamente il Webee Boss e otterrà gratuitamente per sempre l'accesso ai relativi servizi web based.

Via: GigaOM - The Droid Guy