Nvidia Tegra K1: SoC a 32/64 bit con GPU da 192 CUDA core

Nvidia Tegra K1: SoC a 32/64 bit con GPU da 192 CUDA coreNvidia Tegra K1 è il nuovo SoC con GPU a 192 core su architettura Kepler. Tegra K1 inoltre sarà prodotto in due versioni, una quad core a 32 bit e una dual core con la nuova architettura Denver a 64 bit.

Jen-Hsun Huang, CEO di Nvidia, ha presentato questa notte (ora italiana) il nuovo SoC Tegra K1 e tutte le novità della prossima architettura Denver a 64bit. Tegra K1 sarà prodotto in due versioni, una quad core a 32 bit e una dual core a 64 bit. E Tegra 5? Secondo Huang il salto rispetto all'attuale Tegra 4 è talmente consistente che non era possibile mantenere una numerazione progressiva. Non ci sarà alcun Tegra 5 dunque ma solo Tegra K1 a 32 o 64 bit. Non solo, ma tutto quello che sapevamo fino ad oggi su Tegra 5 mescolava in realtà dettagli attribuibili ora all’una ora all’altra versione, ed è quindi il caso di fare chiarezza.

Nvidia Tegra K1

Partiamo dalla GPU, in comune ad entrambi i SoC. Come già ampiamente anticipato nei mesi scorsi, i nuovi Tegra saranno dotati di un processore grafico basato su architettura Kepler con 192 CUDA core, una rivoluzione importante che per la prima volta unifica i rami desktop/mobile e ultramobile, introducendo gli shader unificati, una soluzione che porterà Tegra ad ottenere prestazioni fino ad oggi impensabili su uno smartphone o un tablet. Tanto per dare qualche riferimento infatti la GPU del Tegra K1 avrà una potenza comparabile a quella di una GeForce GT 630 o 635, una scheda video dedicata di fascia bassa di inizio 2013, sufficiente ad assicurarle una capacità di calcolo superiore a quella offerta dalle GPU delle console della scorsa generazione, Xbox 360 e PlayStation 3.

Nvidia Tegra K1 Nvidia Tegra K1

Nvidia Tegra K1

Le prestazioni del nuovo sottosistema grafico e le feature supportate (ad esempio le API OpenGL 4.4 e DirectX 11.1) sono così avanzate che hanno persino convinto Epic a portare una versione del proprio Unreal Engine 4 anche su questa piattaforma. Non bisogna dimenticare infine che tanta potenza non arriverà a scapito dei consumi, visto che Tegra K1 assorbirà complessivamente circa 5 W, una potenza tale da assicurarne probabilmente l'impiego non solo nei tablet ma anche negli smartphone top di gamma. Se la GPU sarà uguale per i Tegra K1 a 32 o 64 bit, altrettanto non si può dire invece per il processore.

Tegra K1 a 32 bit infatti utilizzerà una configurazione del tutto identica a quella dell'attuale Tegra 4, ossia con quattro core ARM Cortex A15 funzionanti fino a 2.3 GHz, affiancati da un quinto core, detto companion, sempre dello stesso tipo ma con clock rate inferiore, che si incarica di svolgere i task più leggeri. Novità invece per il processore impiegato nel Tegra K1 a 64 bit, un dual core basato sulla nuova architettura Denver a 64 bit, con frequenza operativa fino a 2.5 GHz. Le due versioni a 32 e a 64 bit saranno comunque compatibili pin-to-pin, al fine di facilitarne l'adozione da parte degli assemblatori, che non dovranno sviluppare schede madri differenti per utilizzare l'uno o l'altro, abbattendo così i propri costi e garantendo una più rapida adozione di tali soluzioni.

Nvidia Tegra K1

Nvidia Tegra K1 Nvidia Tegra K1

Huang infine ha anche parlato di una seconda versione, chiamata Tegra K1 VCM (Vehicle Computing Module), sviluppata appositamente per consentire all'azienda di espandere e diversificare il proprio business. Il chipmaker californiano infatti ha già avviato partnership importanti ad esempio con BMW e Audi, che utilizzeranno proprio questa particolare soluzione nei loro prossimi modelli. Tegra K1 VCM è un System on a Module, che integra cioè anche altri componenti oltre al SoC principale e consentirà di fare diverse cose sulle automobili di nuova generazione, ad esempio migliorando l'assistenza fornita dal navigatore avanzato grazie alla capacità di rilevare i pedoni oppure monitorando le porzioni di strada escluse dall'angolo di visione degli specchietti retrovisori, funzionalità che hanno portato Huang addirittura ad affermare che, con l'adozione del Tegra K1 VCM, si arriverà ad ottenere automobili con guida semi-autonoma.

Il CEO Nvidia ha infine accennato anche al "Project Mercury" una nuova tecnologia che dovrebbe aiutare i designer industriali a realizzare dashboard digitali per le auto. Huang non ha fatto alcun riferimento alla disponibilità dei Tegra K1 nei prodotti finiti, ma orientativamente la versione a 32 bit arriverà sul mercato entro la prima metà di quest'anno, mentre quella a 64 bit durante la seconda metà.

Nvidia Tegra K1

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Gennaio 2014 16:51