Microsoft smentisce: Windows 7 solo nel 2011

ImageMicrosoft interviene con una e-mail per porre fine alle insistenti voci circa una possibile anticipazione al 2009 del rilascio del successore di Windows Vista: Windows 7 arrivera' solo nel 2011!

In questi giorni s'è parlato molto di Windows 7, il futuro sistema operativo Microsoft destinato a rimpiazzare Windows Vista, per via di insistenti voci relative ad un suo possibile rilascio nel 2009. Nonostante lo scetticismo iniziale, erano trapelati alcuni screenshot e un video sull'interfaccia utente del nuovo OS, che confermavano il rilascio agli sviluppatori della prima Milestone del nuovo sistema operativo.

Oggi però arriva la smentita direttamente da Microsoft con una mail inviata al blog WinVistaClub: la softwarehouse di Redmondammette di essere al lavoro sulla nuova versione di Windows, ma sottolinea che saranno necessari almeno altri 3 anni di sviluppo per completare il progetto.

Microsoft approfitta dell'occasione per rassicurare gli utenti sul successo di Windows Vista, che può vantare ad oggi oltre 100 milioni di licenze vendute, confermando tutte le aspettative iniziali. Un discorso diverso invece va fatto per il settore professionale che si è dimostrato restio alla migrazione al nuovo sistema operativo, ma si tratta di un atteggiamento usuale e prevedibile, non diverso da quello tenuto per altri sistemi operativi. Le prospettive però sembrano essere positive, in quanto anche gli utenti business mostrano l'interesse e la volontà di effettuare il passaggio a Windows Vista, dopo il rilascio del Service Pack 1.

Viene, quindi ribadito che Windows 7 vedrà la luce solo nel 2011. Continua invece la petizione SaveXP per salvare Windows XP, che ha raccolto già oltre 60.000 sottoscrizioni.  

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Gennaio 2008 12:14