Asus Cloud in sviluppo?

Asus Cloud in sviluppo?In occasione del prossimo Computex 2012 di Taipei, che si terrà come sempre nella prima settimana di giugno, Asus ha in programma di svelare un nuova "completa soluzione" di cloud computing.

Asus è stata una delle prime aziende a scommettere sul cloud computing, mettendo a punto una propria soluzione associata all'acquisto di un qualsiasi dispositivo mobile, come un netbook, un tablet o un notebook. Attualmente, l'utente può sfruttare Asus Webstorage, uno spazio online per l'archiviazione dei propri file, e Asus Vibe, un servizio per l'intrattenimento ed il gaming sul Web. Ad un recente evento, il presidente di Asus - Jonney Shih - avrebbe però confermato che l'azienda taiwanese è attualmente impegnata "su qualcosa di più grande".

La dichiarazione non ci sorprende molto. Asus dispone di una vasta gamma di prodotti, dai computer desktop ai notebook, passando per i tablet Android e Windows. La società taiwanese è cresciuta e si è rafforzata soprattutto negli ultimi anni: il primo netbook era firmato Asus ed è stata la prima azienda a puntare sugli ultrabook, con gli ormai mitici Asus Zenbook. In altre parole, l'esigenza di Asus è semplice: vendere più dispositivi, permettendo all'utente di mantenere i file, le applicazioni ed i dati sincronizzati su ogni piattaforma. Senza dubbio, infatti, un cliente acquisterebbe più facilmente un tablet, netbook o un notebook Asus, se sapesse di avere sempre accesso ai propri dati da qualunque dispositivo, in qualunque luogo e in modo aggiornato.

Dopo Apple, con il suo iCloud, anche le altre aziende hanno cercato idee simili, ma è molto difficile studiare e realizzare soluzioni per Windows e/o Android, sistemi operativi controllati da Microsoft e Google, e non da Acer, Asus, HP, Lenovo o Samsung. Eppure Acer ha annunciato la sua risposta ad iCloud all'inizio di quest'anno con l'introduzione di AcerCloud. Chissà se seguirà presto anche Asus, nel mese di giugno, con un'idea simile.

Asus @ Vibe