Scrittura a mano libera sul tablet Asus Transformer Prime con la penna Atmel maXStylus

Penna e scrittura a mano libera su Asus Eee Pad Transformer Prime con Atmel maXStylusIl tablet Asus Eee Pad Transformer Prime è compatibile con l'innovativa penna Atmel maXStylus mXTS100. Consente di scrivere a mano libera sullo schermo capacitivo con funzionalità di palm rejection, mantenendo al contempo l'input multitouch via tocco.

Con l'affermarsi dei tablet, acquistano importanza strategica le tecnologie relative all'input via tocco. Generalmente ci fermiamo alla distinzione fra schermi touch resistivi e capacitivi, ma c'è molto di più: sensori di prossimità, una grande varietà di controller con caratteristiche e sensibilità differenti, penne passive e penne attive.

E proprio sull'input via penna si stanno concentrando maggiormente gli interessi degli utenti e dei produttori. Ad esempio tablet come HTC Flyer e HP Slate utilizzano un chip dedicato N-Trig per gestire l'input mediante penna attiva cercando di disattivare l'input via tocco quando è in uso la penna. Lo stesso accade sull'Asus Eee Slate o sul Samsung Galaxy Note che però usano la tecnologia Wacom.

Per chi non dispone di una tecnologia dedicata, l'alternativa è l'uso di uno stilo, se si ha uno schermo resistivo, o di una penna capacitiva. Esiste però una terza via che sfrutta le eccezionali doti di precisione e la velocità dei chip di controllo a 32bit Atmel maXTouch serie E per gestire uno stilo conduttivo insieme alle gestures multitouch. Insomma penna e tocco insieme utilizzando un unico chip.

Per Atmel, questa combinazione dei due metodi di input prende il nome di "tecnologia multiSense" ed è alla base della famiglia di penne maXStylus annunciate a ottobre 2011 ed attualmente in fase di produzione di massa.

La prima penna di questo tipo è Atmel mXTS100 e, a giudicare dal video dimostrativo che pubblichiamo qui di seguito e dalle informazioni divulgate dal produttore supporterà tutte le principali funzionalità che finora erano appannaggio dei digitizer attivi: palm rejection (riconoscimento del palmo, permette di scrivere a mano libera con una migliore ergonomia, poggiando il palmo della mano sullo schermo), riconoscimento di 256 livelli di pressione e fino a due bottoni personalizzabili.

Le penna maxStylus è compatibile con gli attuali controller Atmel serie E anche se è facile immaginare che questa tecnologia avrà un boom con la disponibilità dei nuovi controller Atmel serie S, ancora più precisi e dotati di nuovi algoritmi di riduzione dei disturbi, ed i futuri tablet Windows 8 e Android 4.

Chi ha appena acquistato un tablet ha buone possibilità di disporre di un controller Atmel serie E integrato (sono molto diffusi) e potrà utilizzare le penne maxStylus appena disponibili. È il caso anche degli utenti di Asus Eee Pad Transformer Prime, come conferma Asus Italia sulla sua pagina Facebook: "La risposta è sì. Perché Prime è basato sul controller touch di punta prodotto da ATMEL, ovvero MXT768E. Questo prodotto dovrebbe arrivare entro l'estate e richiederà Android 4.0, che fortunatamente Prime già possiede."

Penna Atmel MaxStylus e Asus Eee Pad Transformer Prime

Non era una risposta scontata, perché Asus Transformer Prime è basato su chip Nvidia Tegra 3 e quindi è dotato di tecnologia Nvidia Direct Touch che consente di affidare al processore ARM il controllo dell'input touch, senza che sia più necessario un chip dedicato. La presenza del controller Atmel sul Transformer Prime TF201 potrebbe quindi trovare una giustificazione proprio nella volontà di consentire l'uso delle nuove penne maxStylus.

Asus Italia su questo punto fornisce una risposta più evasiva: "Siamo certi che Atmel studierà un modo di far funzionare il tutto, con o senza Direct Touch." Bene, siete pronti a prendere appunti direttamente sullo schermo del Transformer Prime?

Aggiornamento 03/02/2012: Sembra che, sebbene teoricamente il Transformer Prime possa supportare la tecnologia Atmel maXStylus, tuttavia potrebbero esserci delle difficoltà legate al design del tablet che potrebbero richiedere un adattamento. Le risposte da parte di Atmel e Asus, per il momento, non gettano luce sulla questione che, anzi, diventa più incerta e fumosa. Vi aggiorneremo appena ci saranno novità.

Aggiornamento 12/03/2012: Abbiamo avuto modo di sottoporre la questione ad un tecnico Atmel al MWC 2012 e la risposta è stata negativa. Seppure nel momento in cui è stato progettato, Asus Eee Pad Transformer Prime fosse stato equipaggiato con uno dei controller Atmel MaXTouch serie E più veloci, tuttavia tale chip è in grado di gestire la mole di dati generata dalla penna maxStylus su display di formato massimo di 7 pollici. Non è quindi possibile utilizzare MaXStylus e MultiSense sul Transformer Prime che ha uno schermo da 10 pollici. Al contrario è invece assicurato il supporto per altri tablet equipaggiati con controller Atmel serie e con formato di 7 pollici, come i Samsung Galaxy Tab.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Marzo 2012 14:45