Primi problemi per Kindle Fire. Patch in arrivo

Amazon Kindle Fire: arriva una patch per risolvere i primi problemiUn debutto trionfale per il tablet Kindle Fire di Amazon che però sta evidenziando diverse problematiche a cui il produttore intende fare fronte con un aggiornamento specifico.

Le aspettative riguardo al tablet low-cost Kindle Fire di Amazon sono sempre state piuttosto alte probabilmente anche grazie al know-how dell’azienda e al successo riscosso da molti dei suoi prodotti. I dati sulle vendite, tra l’altro, lo inquadrano come il più venduto su Amazon.

L’esordio del Kindle Fire, per quanto dirompente, non è però privo di qualche stonatura. Infatti, i primi utenti che lo hanno acquistato iniziano ad evidenziare problematiche sia lato hardware sia lato software.

Ovviamente c'è qualche commento negativo sul sistema operativo, di derivazione Android, ma fortemente personalizzato dall’azienda. Secondo molti utenti, si tratterebbe di una piattaforma lenta e frustrante, che non permette di utilizzare il dispositivo con la versatilità che ci si aspetterebbe.

Anche il touchscreen è stato oggetto di critiche per il fatto che la sua risposta alle interazioni degli utenti talvolta non è sufficientemente veloce. Il Kindle Fire, tra l’altro, è sprovvisto di controlli fisici per la regolazione del volume e di un sistema per limitare l’accesso ai soli utenti autorizzati. Inoltre, anche la collocazione del tasto di accensione/spegnimento non è piaciuta molto agli utenti per il fatto che è piuttosto semplice premerlo accidentalmente.

Kindle Fire, il tablet di Amazon riceverà presto un aggiornamento del firmware

Insomma, il tablet low-cost di Amazon mostra qualche prevedibile limite. Per cercare di sistemare il sistemabile, Amazon ha deciso di intervenire con una apposita patch che andrà a risolvere la maggior parte delle carenze del tablet lato software. In base a quanto si apprende dal New York Times, l’update dovrebbe produrre un miglioramento delle prestazioni, della risposta del multitouch e garantire un maggior rispetto della privacy.

È chiaro tuttavia che i limiti hardware che gli utenti lamentano non possono essere sanati da un aggiornamento del firmware. Le alternative sono sostanzialmente tre: accettare le limitazioni di un tablet che comunque vanta un prezzo particolarmente competitivo, attendere la prossima primavera quando verrà lanciata la nuova versione del Kindle Fire oppure passare a tutt’altro device.
C’è anche da considerare che, nei suoi piani commerciali, Amazon ha in programma anche il lancio di un modello da 10 pollici dotato di processore quad-core che andrà a scontrarsi direttamente con la terza generazione dell’iPad di Apple.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Dicembre 2011 09:43