Art Clokey ricordato da Google

Art Clokey ricordato da GoogleNel corso degli anni, Google ci ha abituati a conoscere personaggi ed eventi dimenticati dalla storia attraverso un doodle. L'homepage del motore di ricerca, oggi, è dedicata ad Art Clokey.

I doodle di Google non servono solo a colorare la pagina principale del motore di ricerca per un giorno, ma hanno l'obiettivo di ricordare agli internauti eventi e personaggi storici a volte dimenticati. Grazie alle animazioni, ai loghi originali e alle simpatiche idee di Mountain View, l'utente cerca di scoprire maggiori informazioni su una determinata celebrazione o suo specifico personaggio. Anche se qualcuno potrebbe non essere d'accordo, i doodle hanno un ruolo educativo e di apprendimento.

Google Art Clokey

Oggi, 12 ottobre 2011, si ricorda il 90imo anniversario della nascita di Art Clokey, un artista o meglio un regista dell'animazione. Nato, appunto, il 12 ottobre 1921 in Michigan, Art Clokey è morto lo scorso anno lasciandoci in eredità numerosi filmati detti Claymation (o Clay animation). In realtà, Clokey ha fondato un nuovo genere di animazione, con la plastilina. Il primo film sperimentale fu realizzato nel 1955 e prendeva il nome di "Gumbasia", da cui è nato "Gumby", uno dei personaggi più celebri in America.

Art Clokey registrava le sue animazioni con la comune tecnica "stop motion": spostava, fotografava e rispostava i suoi personaggi per migliaia di volte, realizzando un film mettendo insieme tutte le immagini. Per un solo secondo di animazione, sono necessari almeno 12 "cambiamenti" della scena. Il doodle di oggi sostituisce alle sei lettere di Google tre palline di plastilina che, con un semplice doppio-click, si animano e prendono la forma di simpatici e colorati personaggi che interagiscono tra loro e con il visitatore. Qualcuno si è chiesto per cosa stanno le lettere "G" e "J" impresse sui primi due personaggi? A voi le risposte!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Ottobre 2011 17:30