Windows 7: supporto nativo per DivX, XviD, 3GPP, H.264 e AAC

Windows 7: supporto nativo per DivX e XviDWindows 7, il nuovo sistema operativo che succederà a Windows Vista entro il prossimo anno, fa nuovamente parlare di se' per le sue nuove ed utili funzionalità multimediali, rivelate in occasione di WinHEC (Windows Hardware Engineering Conference) 2008.

Dalle ultime indiscrezioni emerse nel corso di WinHEC, Windows 7 supporterà in modo nativo, quindi senza l'ausilio supplementare di codec, numerosi formati ed in particolare i video DivX, XviD, 3GPP o anche H.264, un formato ad alta definizione sempre più utilizzato. Un'altra novità in programma è AAC, il formato audio proprietario di Apple, che sarà supportato nativamente dal futuro sistema operativo. Per quanto riguarda la codifica e decodifica, Windows 7 potrà comprimere quindi filmati in H.264 e 3GPP, con audio in AAC.

Windows 7: supporto nativo per DivX, XviD, 3GPP, H.264 e AAC

Probabilmente, saranno presenti alcune limitazioni come l'utilizzo di Windows Media Player e Windows Movie Maker per la riproduzione di questi formati, ma tale feature aiuterà comunque l'utente che non dovrà più cercare codec compatibili per leggere i file audio e video, in quanto già supportati dall'OS. E' scontato ricordare che i formati già supportati da Windows XP o Vista, come Mp3 o Wmv, continueranno ad essere compatili con Windows Seven.

Microsoft, inoltre, starebbe lavorando ad uno strumento che permetterà di codificare un archivio di file video o audio in un semplice click, una tecnologia che sarà utile all'utente per convertire grosse quantità di file in un formato compatibile con il proprio lettore multimediale, utilizzando il minor numero di software. In questo modo, la conversione sarà automatica, anche se potrebbe richiedere tempo e risorse grafiche, come l'integrazione di un chip video dedicato e specializzato nella codifica, per accelerare il processo. Il chip potrebbe essere integrato nel chipset della scheda madre, ma il sistema potrebbe anche utilizzare la potenza della scheda grafica dedicata o il processore.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Novembre 2008 18:49