Home News IDF 2009: Roadmap Intel per netbook e nettop

IDF 2009: Roadmap Intel per netbook e nettop

IDF 2009: Roadmap Intel per netbook e nettopIntel coglie l'occasione del suo Developer Forum per offrire maggiori dettagli sulla roadmap delle architetture Pine Trail dedicate a netbook/nettop e per presentare "dal vivo" un sample del chip Pineview.

Come sappiamo, l'enorme successo di mercato riscontrato da nettop e soprattutto netbook ha portato ad una rapida affermazione e diffusione dei processori Atom Diamondville di Intel, sia in ambito mobile (Atom N270, N280) che desktop (Atom 230 single-core, 330 dual-core). Nonostante il riscontro e gli evidenti pregi di questa architettura, in molti hanno lamentato l'assenza di una pianificazione più accurata del lancio dei primi processori Atom, sottolineando soprattutto la non ottimalità del chipset 945GC/945GSE abbinato in relazione al segmento hardware di destinazione.

Intel Pine Trail

Se infatti la scelta di riutilizzare una versione adattata del chipset 945/945G ha certamente permesso ad Intel di proporre la sua piattaforma più rapidamente e a prezzi contenuti, dall'altro lato ha spesso giocato il ruolo di "collo di bottiglia" del risparmio energetico. Questo discorso è ancora più vero per quanto concerne il chipset utilizzato nei nettop, il 945GC, che accoppiato all'I/O Controller Hub 7 ha un TDP sei volte superiore a quello dell'Atom 230. Per quanto riguarda la piattaforma dedicata ai netbook, le limitazioni maggiori derivano invece dalle dimensioni non proprio ridottissime del package complessivo (ricordiamo che l'Intel 945 era pensato per notebook mainstream, non per portatili dalle dimensioni ridotte) e dalla necessità di una regolare dissipazione attiva del calore.

Non bisogna quindi meravigliarsi del fatto che il successo di questa architettura abbia portato consistenti attese sulle prossime generazioni di processori Atom e sui relativi chipset, noti rispettivamente con i nomi in codice Pineview e Tiger Point.

Come abbiamo già avuto modo di anticipare a Luglio, l'obiettivo principale della nuova architettura è di realizzare una maggiore integrazione del package unificando CPU, GPU e Memory Controller sullo stesso chip. Questo passo comporterà non solo una riduzione dell'ingombro complessivo della piattaforma (che andrà dagli attuali 2.174 mm^2 a soli 773 mm^2, con una riduzione del 64%), ma anche un ulteriore abbattimento dei consumi. Pine Trail, questo il codename della piattaforma, verrà infatti realizzato appositamente per offrire sistemi dedicati a computazione di base dall'efficienza superiore, in grado cioè di raggiungere le stesse prestazioni dell'attuale architettura con requisiti energetici dimezzati (nel caso della declinazione mobile, stiamo parlando di una riduzione di TDP cpu+chipset dai 12W dell'attuale generazione ad appena 6.5W).

Intel Pine Trail

Un'ulteriore feature decisamente desiderabile di cui il segmento netbook potrà beneficiare grazie a Pine Trail sarà inoltre la possibilità di utilizzare sistemi di dissipazione del calore passivi, senza cioè parti in movimento. Abbiamo già visto un possibile esempio di ciò che si potrebbe ottenere sfruttando una tecnologia integrata e fanless nel Sony Vaio X: anche se non ci sono conferme ufficiali sull'adozione di Pine Trail su questo ultraportatile da record, è lecito aspettarsi che la nuova architettura aprirà le porte a form factor snelli e compatti non troppo dissimili da quello ottenuto da Sony.

Chi si aspetta già da ora prestazioni nettamente più evolute dal chip Pineview rispetto agli attuali Atom DiamondVille e alla relativa IGP rimarrà probabilmente deluso, almeno fino alla presentazione ufficiale di ulteriori varianti delle nuove CPU Atom a frequenza maggiore. Nello specifico il supporto nativo alla decodifica di stream video HD a 720p continuerà a non essere contemplato anche nelle specifiche di Pineview: per questo occorrerà attendere almeno la successiva generazione di chip Atom.

Intel Pine Trail

Come per gli attuali netbook quindi, Pineview è certificata per la riproduzione di video 480p e sarà in grado di riprodurre contenuti a 720p ottimizzati portando l'hardware sotto carico al limite delle sue capacità. Non sappiamo ancora se sarà data la possibilità ai produttori di combinare i chip Pineview a soluzioni grafiche di terze parti come Nvidia ION, ma nel frattempo quello che suggerisce Intel a quegli assemblatori interessati a rendere i loro netbook "HD-ready" è di utilizzare l'acceleratore video aggiuntivo Crystal HD di Broadcom.

La nuova piattaforma Pine Trail sarà resa disponibile in due varianti distinte durante la prima metà del 2010: Pine Trail-M per il segmento netbook, e Pine Trail-D per il segmento nettop. I processori che saranno inizialmente distribuiti saranno l'Atom N450 e N470 per netbook (aventi rispettivamente una frequenza di clock di 1.66GHz e 1.83GHz) l'Atom D410 single-core e D510 dual-core per nettop (entrambi aventi un clock di 1.66GHz).

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy