Home News MindRDR: i Google Glass si controllano col pensiero

MindRDR: i Google Glass si controllano col pensiero

Google glass comandati col pensiero con l'app MindRDRUn eccentrico progetto permette di scattare foto e di condividerle sui social network usando la sola forza del pensiero. Requisiti: la relativa app MindRDR (gratuita), un paio di Google Glass (1500$) e una barra di sensori Neurosky EGG (100$).

Anche se i Google Glass hanno perso un po' del loro fascino e sono un po' inflazionati da quando non sono più un gadget esclusivo ma chiunque possa sborsare 1500$ può togliersi la soddisfazione di indossarne un paio, restano pure sempre uno dei wearable più curiosi in circolazione.

Dal punto di vista hardware oltre ai Google Glass occorre la sensor bar Neurosky

Per azionarli prima bastava un semplice "OK glass", ma perché impartire ai Google Glass comandi vocali se si può usare il pensiero? È quello che deve aver pensato il team del progetto MindRDR realizzando l'omonima app.

Il problema tecnico è che nonostante il costo esorbitante, i Google Glass hanno un hardware che vale all'incirca 150$, quindi possono fare molto ma sicuramente non possono leggere il pensiero. Per poter utilizzare MindRDR è pertanto necessario abbinare un gadget chiamato Neurosky MindWave Mobile che riesce a misurare le "onde cerebrali", misurazioni che vengono poi immagazzinate, analizzate dall'app e utilizzate per valutare il vostro livello di concentrazione. A ciascun livello di concentrazione vengono associate divertenti emoticon che vi dipingono come un "pesce lesso" o come una mente "aliena".

In base ai pattern generati dalle vostre onde cerebrali, MindRDR è in grado di generare dei trigger che si trasformano in comandi per i Google Glass, ad esempio scattando una foto e condividendola sui social network. L'interfaccia e le capacità dell'app per il momento sono estremamente semplificate: c'è una linea orizzontale che si avvicina alla parte alta del display se l'utente si concentra; se l'utente riesce a concentrarsi abbastanza da far toccare alla linea il margine superiore allora i Google Glass scattano una foto.

L'app MindRDR permette di far interagire la barra Neurosky con i Google Glass

Sembra che per quanto il tutto appaia alquanto fantascientifico, funzioni realmente e possa avere applicazioni serie in ambito medico-sanitario. L'app MindRDR è anche gratuita e può essere scaricata dall'apposita repository su Github. La barra di sensori Neurosky EGG costa circa 100$. Unica nota dolente, dover pagare 1500$ per i Google Glass.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy