I Beatles cantano su iTunesDopo aver incuriosito gli utenti, modificando l'homepage su tutti i siti internazioni Apple, l'azienda di Cupertino ha aggiunto all'offerta di iTunes anche i dischi dei Beatles.

Apple aveva annunciato che il 16 novembre sarebbe stato un giorno speciale, per iTunes. Per i fan del gruppo di Liverpool, in effetti, è stato così. Da poche ore, gli utenti possono acquistare brani o interi album dei Beatles. Certamente per Apple, l'inserimento della discografia del gruppo inglese è un enorme vantaggio commerciale, ma per gli appassionati di nuove tecnologie l'annuncio non risulta tra i più importanti dell'anno. Fin da martedì scorso comunque potete acquistare l'intera discografia dei Beatles su iTunes Store, in versione con opuscolo digitale interattivo, album fotografico, etc etc.

iTunes Beatles

Il "cofanetto" integrale ha un prezzo di 149 euro. Conprende un video di 40 minuti del loro primo concerto americano. Anche se l'annuncio è in realtà poco interessante, Apple ha il merito di aver saputo catalizzare e concentrare l'attenzione dei media su di se' almeno per 24 ore. In quello spazio di tempo, Mark Zuckerberg in una conferenza stampa ha annunciato il nuovo servizio di posta elettronica integrata in Facebook ed Eric Schmidt ha "confessato" qualche dettaglio sul prossimo smartphone di Google.

Dal lancio di iTunes Music Store nel 2003, la questione dei Beatles è una fonte di conflitto tra Apple computer ed Apple Corp, la casa discografica del gruppo. Nel 1978, quest'ultima denunciò il produttore di computer per l'utilizzo dello stesso nome e di un logo a forma di mela. Nel 1981, Apple computer e Apple Corp firmano un accordo nel quale le due società si impegnano a restare nei propri rispettivi mercati. Questo accordo perde credibilità con la creazione di iTunes Store nel 2003. Per finire, 500 milioni di dollari versati a Apple Corp hanno messo fine al conflitto tra le due società, dando il via libera per una distribuzione dei dischi Apple nello store online di Apple.

Commenti