Home News Huawei Kirin 920, SoC octa-core con 4G da 300 Mbps

Huawei Kirin 920, SoC octa-core con 4G da 300 Mbps

Huawei Kirin 920 SoC octa-core con 4G da 300 MbpsHuawei ha rivelato un nuovo SoC chiamato Kirin 920, un octa-core composto da quattro ARM Cortex A15 e quattro Cortex A7 affiancati da una GPU ARM Mali T628. Il SoC supporta una risoluzione massima di 2560 x 1600 pixel ma soprattutto integra un chip 4G-LTE Cat. 6 in grado di raggiungere una velocità massima teorica in download di 300 Mbps.

Con un evento svoltosi a Pechino, Huawei ha annunciato ufficialmente il suo nuovo SoC Kirin 920, successore del Kirin 910 presente nello smartphone Ascend P7, rispetto al quale introduce diverse novità, prima tra tutte quella di essere un octa-core. In questo modo Huawei, che col precedente modello era entrata a far parte della schiera dei produttori che hanno deciso di realizzare da sé i propri SoC, si aggiunge anche al sempre più folto gruppo di chipmaker che hanno a listino una soluzione a otto core.

Huawei Kirin 920

Il Kirin 920 integra infatti quattro core ARM Cortex A15 con clock rate che va da 1.7 a 2.0 GHz e altri quattro ARM Cortex A7 che lavorano invece in un range compreso tra 1.3 e 1.6 GHz, organizzati tra loro tramite l'architettura ARM big.LITTLE, che non consente dunque di farli funzionare anche tutti contemporaneamente. Ad affiancare il processore troviamo un potente sottosistema grafico ARM Mali T628, soluzione che supporta display con risoluzione massima di 2560 x 1600 pixel e un'ampia varietà di librerie grafiche, dalle API OpenGL ES 1.1 alle ES 2.0 ed ES 3.0, fino alle DirectX 11, alle OpenCL 1.1 e a Google Renderscript. Ma nessuna di queste costituisce la novità principale del Kirin 920, perché invece l'aspetto più interessante è che al suo interno è presente anche un chip multi-mode di tipo 4G-LTE Cat. 6, un nuovo standard che supporta una velocità massima teorica in download pari a ben 300 Mbps, il doppio cioè dello standard attuale più diffuso, il Cat. 4, che raggiunge i 150 Mbps.

Si tratta di una caratteristica molto importante perché nessuno dei competitor può vantare nulla di simile: Qualcomm infatti produrrà chip con modem LTE Cat. 6 solo nel 2015, MediaTek nel suo MT6595 fa uso ancora di un chip Cat. 4 (e di quattro ARM Cortex A17 in luogo dei più potenti A15), mentre Samsung e Intel al momento non dispongono nelle proprie lineup di soluzioni con modem integrato, anche se quest'ultimo entro il primo trimestre del 2015 farà esordire gli Atom SoFIA, che però supportano ancora le reti 3G e si rivolgono esclusivamente al mercato degli entry-level. Huawei non ha specificato però quando queste soluzioni saranno disponibili all'interno di prodotti consumer, anche se ha già chiarito che le controparti a 64 bit saranno pronte solo per il 2015. 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy