Home News Huawei: HiSilicon K3V3 octa-core, K3V2 Pro quad-core e SoC a 64bit

Huawei: HiSilicon K3V3 octa-core, K3V2 Pro quad-core e SoC a 64bit

Huawei: HiSilicon K3V3 octa-core, K3V2 Pro quad-core e SoC a 64bitIl CEO di Huawei ha rivelato che il nuovo SoC octa-core HiSilicon K3V3 è finalmente pronto. Novità anche per il quad core K3V2, ora prodotto a 28 nm e denominato K3V2 Pro, e per una nuova famiglia di SoC a 64 bit, sempre a otto core, con CPU ARM Cortex A53 ed A57.

Anche Huawei, con la propria sussidiaria HiSilicon, si appresta ad entrare nell'ormai sempre più affollato segmento delle soluzioni ad otto core, che saranno sicuramente uno dei tormentoni di questo 2014. A rivelarlo è stato Richard Yu, CEO di Huawei, in un post sul popolare social network cinese Sina Weibo, dove ha scritto che lo HiSilicon K3V3 è finalmente pronto. Il SoC sarà realizzato col processo produttivo a 28 nm messo a punto da TSMC e utilizzerà la tipica architettura ARM big.LITTLE con quattro core ARM Cortex A15 per i task più impegnativi e altri quattro di tipo ARM Cortex A7 per quelli più leggeri, al fine di assorbire meno energia.

Huawei Ascend Mate 2

 

Non è chiaro però se questa soluzione sarà in grado di far funzionare all'occorrenza tutti gli otto core assieme oppure se sarà invece simile alle tante annunciate nel corso del 2013, come il Samsung Exynos Octa, in cui può funzionare solo uno dei due processori per volta. Ad affiancare il K3V3 ci sarà anche il K3V2 Pro, una nuova versione del precedente K3V2 con CPU ARM Cortex A9 ma realizzata con processo produttivo a 28 nm (il modello precedente era a 40 nm), come il Rockchip RK3188.

Entrambi i SoC inoltre integreranno anche un modem multimode LTE in grado di supportare sia le reti WCDMA, tipiche della Cina, sia quelle di tipo TD-SCDMA, più diffuse in Occidente. Yu in realtà aveva postato anche un secondo messaggio in cui faceva riferimento all'avvento dell'era dei processori octa-core a 64 bit, ossia basati su quattro core ARM Cortex A53 affiancati da quattro più potenti A57, ma il messaggio è stato cancellato poco dopo.

Huawei dunque sta pensando in grande e sembra mirare con molta decisione ad occupare un posto più importante sullo scenario mondiale, con ambizioni da prima della classe, come confermato anche dal nuovo top gamma Ascend Mate 2 presentato al CES e dalla notizia che quest'anno l'azienda investirà oltre 600 milioni di dollari per sviluppare il nuovo standard 5G.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy