Home News HTC Exodus, il primo smartphone con blockchain. Lancio entro settembre

HTC Exodus, il primo smartphone con blockchain. Lancio entro settembre

HTC Exodus, il primo smartphone con blockchain. Lancio entro settembreÈ il momento di HTC Exodus, il primo telefono con blockchain per riprendere controllo su privacy e dati personali. In essere anche nuove collaborazioni con Cryptokitties, Animoca e Bitmark per  per accelerare la costruzione e la distribuzione di prodotti digitali originali su blockchain.

HTC si fa ancora una volta pioniera delle nuove tecnologie e inizia il terzo trimestre preannunciando l’arrivo sul mercato del primo telefono al mondo basato su blockchain: HTC Exodus.

Le attuali leggi sul copyright e sulla privacy appartengono a un’epoca oramai passata. Con HTC Exodus è giunto il momento in cui le persone possono riprendere il controllo sulla propria identità e sui propri dati personali. Con l’obiettivo di espandere l’ecosistema blockchain, HTC ha creato il primo telefono al mondo focalizzato sulle applicazioni decentralizzate e sulla sicurezza. HTC Exodus, che include un sicuro portafoglio cold storage, è ora realtà.

HTC Exodus

“Nella nuova era di Internet le persone sono generalmente più consapevoli del valore dei propri dati, il che rappresenta un’opportunità perfetta per consentire agli utenti di riappropriarsi della propria identità digitale. HTC Exodus è un nuovo punto di partenza perché è un telefono ancora più personale da dove hanno origine tutti i dati legati all’utente che lo utilizza. È entusiasmante poter offrire per primi l’opportunità di decentrare Internet e rimodellarlo a favore dell’utente contemporaneo”, ha dichiarato Phil Chen, Chief Crypto Officer di HTC.

L’avvento dei Bitcoin e della rete Ethereum ha aperto la strada all’idea della “scarsità digitale” e dei token non fungibili (NFT). Oggi HTC ha stretto una partnership con il primo e più famoso gioco NFT al mondo sulla blockchain, Cryptokitties, per una sua distribuzione esclusiva su alcuni selezionati dispositivi HTC, a partire da HTC U12+. Questo è solo il primo significativo passo nella creazione di una piattaforma e di un canale di distribuzione per i creativi che realizzano prodotti digitali unici. Gli smartphone sono i dispositivi mobili più diffusi nella storia per la fruizione di beni digitali e per lo sviluppo del potenziale delle dApps (app decentralizzate) e per questo ne diventeranno necessariamente il loro distributore principale.

La partnership con Cryptokitties rappresenta la fase iniziale della costruzione di un marketplace non fungibile e un app store per i crypto gaming. HTC annuncia inoltre due partnership all’insegna del progresso: con Animoca, distributore di Cryptokitties, e con Bitmark, progetto di proprietà digitale basato sulla crittografia.

“Comprendiamo il potenziale della scarsità digitale e la sua unicità. Con Exodus, HTC punta a essere il principale mercato di beni blockchain. Siamo qui per invitare tutti gli sviluppatori a distribuire i propri giochi basati su blockchain e NFT tramite i nostri prodotti. Crediamo che sia in atto un cambio di paradigma e l’ago della bilancia sta tornando a pendere in direzione del diritto di proprietà e del valore del contenuto”, ha dichiarato Phil Chen.

Per il momento, HTC non ha anticipato specifiche tecniche e design del suo Exodus ma - come si legge sul sito ufficiale - la presentazione è attesa nel terzo trimestre 2018. Ulteriori dettagli quindi verranno rilasciati nei prossimi mesi, ma già gira voce che il prezzo sfiorerà i 1000 dollari.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy