Home News HP WebOS Community Edition cresce

HP WebOS Community Edition cresce

HP WebOS Community EditionFedele alla promessa fatta lo scorso marzo, HP ha rilasciato diverse parti del codice sorgente del proprio sistema operativo WebOS, sotto il nome di Community Edition, mentre per la versione open source bisognerà attendere ancora alcuni mesi.

Hewlett Packard non è venuta meno alle proprie promesse e così in questi giorni ha rilasciato la cosiddetta WebOS Community Edition, una raccolta di diverse parti del codice sorgente di WebOS 3.0.5, il sistema operativo che equipaggiava i tablet HP TouchPad dello scorso anno prima che la loro produzione fosse interrotta. Conosciamo bene infatti le vicissitudini cui è andata incontro durante lo scorso anno la divisione consumer di HP che, oltre a sospendere la produzione di tablet e smartphone con sistema operativo proprietario, era quasi giunta alla decisione di abbandonare definitivamente l’intero segmento di mercato.

WebOS sui netbook

Grazie al nuovo CEO comunque poi le cose sono andate diversamente, ma il destino dei device con OS proprietario era ormai segnato: HP aveva infatti deciso di rivolgersi al futuro sistema operativo Microsoft Windows 8 per i propri tablet, decretando così di fatto la morte sia del TouchPad che di WebOS. Questo però vivrà ancora in una nuova forma, visto che l'azienda statunitense aveva promesso di renderlo open source e installabile su molti altri device.

WebOS Community Edition però non è ancora WebOS Open Source: si tratta infatti di due progetti differenti, di cui quello attuale serve per facilitare gli sviluppatori indipendenti nello scrivere o migliorare app destinate sia al TouchPad stesso che ad altri dispositivi, i quali in futuro potranno appunto ospitare il sistema operativo HP dopo che esso sarà stato rilasciato integralmente in forma open source. Open WebOS 1.0 sarà rilasciato infatti non prima del prossimo mese di settembre e conterrà anche diverse nuove funzioni che dovrebbero permettere appunto di effettuare più facilmente il porting del sistema su altre piattaforme diverse dal TouchPad.

In particolar modo HP starebbe pianificando di passare a un kernel Linux standard, così da meglio armonizzare WebOS ai device Android based. L'avventura di questo ottimo sistema operativo dalle grandi potenzialità continuerà quindi e chissà che non ci riservi altre sorprese in futuro.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy