Home News HP ferma la vendita dei tablet low-cost, anche in Italia?

HP ferma la vendita dei tablet low-cost, anche in Italia?

HP ferma la vendita dei tablet low-cost, anche in Italia?Dando uno sguardo al listino online di HP Store in USA (ma anche in Italia), notiamo che sono quasi scomparsi tutti i tablet low-cost sotto i 200 dollari/euro. HP ha deciso di concentrarsi solo su dispositivi più costosi e di maggiore qualità? Sembra di sì.

HP si è fatta largo nel settore ultramobile vendendo tablet low-cost, ma d'ora in poi si concentrerà solo su dispositivi più costosi con qualità superiore. E' quello che emerge da un'osservazione di PC World USA, che ha rilevato come nello store online americano di HP siano "esauriti" solo i tablet sotto i 200 dollari mentre risultino disponibili gli ibridi 2-in-1, come lo Spectre x2 da 799 dollari e HP Envy Note 8 da 329 dollari.

In Italia la situazione è leggermente diversa: il listino online prevede ancora tablet economici, ma solo con Android, seppur con disponibilità limitata. In particolare, potrete acquistare ancora per poco HP Slate 6 VoiceTab (6001en) a 179€ e HP Slate 7 Voicetab Ultra Tablet (3903nl) a 299€, due dispositivi che tra l'altro hanno un equipaggiamento tecnico molto datato (vi basti pensare che girano ancora su Android 4.2 Jelly Bean). Dove sono finiti HP Stream 7 e HP Stream 8? Non abbiamo ancora certezza ma, probabilmente anche sul nostro mercato, i tablet low-cost di HP gradualmente spariranno.

HP Slate 6 VoiceTab II

Ma facciamo un passo indietro: HP è entrata nel settore dei tablet nel 2011 con l'HP TouchPad (ricordate?), un modello mid-range con WebOS al prezzo di 499 dollari, ma il rallentamento nelle vendite ha spinto l'azienda americana ad accantonare il progetto, licenziare gran parte dei dipendenti e svendere le ultime scorte di magazzino. Per ironia della sorte, sappiamo poi come è andata a finire: HP TouchPad è diventato uno dei tablet più popolari soprattutto quando il suo prezzo è sceso a 99 dollari, perché all'epoca era uno dei migliori tablet che si potevano acquistare in quella fascia di prezzo. Anzi, ancora oggi, il tablet è oggetto di curiosi hacking e riesce a girare su Android 6.0. Impensabile.

Non sappiamo se HP lascerà davvero la fascia bassa del mercato, ma non ci sorprenderebbe visto che è una di quelle categorie più difficili, dove la concorrenza è alta ed i margini di guadagno sono ridotti all'osso. Fino a qualche anno fa, il tablet low-cost poteva rappresentare una marcia in più per qualsiasi azienda, ma oggi il mercato è stracolmo e i tantissimi modelli (alcuni dei quali toccano anche i 70 euro) restano ad impolverarsi sugli scaffali.

HP forse ci ha visto lungo, più lungo degli altri: sarà difficile nel 2016 distinguersi con un tablet low-cost, quindi perché continuare a perdere tempo e risorse economiche? Meglio concentrarsi su categorie più redditizie, come quelle degli ibridi 2-in-1.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy