Home News Hotmail chiude. Tutti su Outlook

Hotmail chiude. Tutti su Outlook

Hotmail chiude. Tutti su OutlookMicrosoft ha annunciato di aver completato la migrazione degli utenti Hotmail sulla nuova piattaforma Outlook.com. Gli account attivi sono più di 400 milioni, in pochi mesi di vita.

Interfaccia semplice ma raffinata, nuove basi tecniche e nuovo logo: erano questi gli obiettivi prefissati da Microsoft per il refresh di Outlook e per cancellare per sempre la cattiva immagine di Hotmail. Outlook.com è stato lanciato in "preview version" nel mese di luglio e, nel novembre successivo, Microsoft contava già 25 milioni di utenti (di cui un terzo proveniente da Gmail). Nel mese di febbraio, Redmond ha ufficialmente comunicato l'aggiornamento ad Outlook per gli account di Hotmail, sottolineando che il servizio era ormai utilizzato da 60 milioni di iscritti.

Outlook

Oggi, il team di Outlook ha scritto sul suo blog che la "migrazione è completata". La società sostiene di avere in totale di 400 milioni di account attivi, "di cui 125 milioni (di utenti) che possono accedere alle mail, al calendario e ai contatti su un dispositivo mobile tramite tramite Exchange ActiveSync". Ciò significherebbe il trasferimento di 150 milioni di gigabyte di dati in 6 settimane "e, naturalmente, miliardi di query al giorno sul sito". Microsoft sostiene, inoltre, che incoraggerà più utenti a migrare da account esterni (Gmail e Yahoo) e per farlo ha pubblicato una pagina di comparazione tra i tre servizi di posta elettronica.

L’interfaccia attuale è caricata più velocemente dal sistema e mantiene nella parte sinistra le funzionalità classiche di archiviazione e gestione delle cartelle e dei messaggi di posta. La parte destra della schermata, tipicamente dedicata all’advertisement, adesso è occupata da strumenti che trasformano l’account di posta elettronica in un sistema che integra più servizi, in particolare quelli social, per non perdersi una sola novità rilanciata dai contatti. Questi ultimi, in particolare, possono essere aggiunti dall’elenco amici dei principali social network quali Facebook, LinkedIn e Twitter o dall’elenco contatti di altri servizi di posta elettronica creando velocemente una rubrica unica e aggiornata con pochissimi clic.

Outlook.com non guarda però solo al social e al minimalismo dell’interfaccia, ma anche al mondo della produttività. Grazie al nuovo servizio di Microsoft è possibile condividere direttamente all’interno di quest’ultimo i documenti realizzati col nuovo Office e archiviati su SkyDrive per un lavoro collaborativo coi propri colleghi.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy