Home News HardWhere: TV Stick Linux con micro SD "tuttofare"

HardWhere: TV Stick Linux con micro SD "tuttofare"

HardWhere: TV Stick Linux con micro SD "tuttofare"HardWhere è quella che tutti chiameremmo TV Stick, cioè un piccolo ed economico Mini PC "formato chiavetta" che può essere agevolmente collegato a qualsiasi TV dotata di ingresso HDMI. Ma questo dispositivo ha qualcosa in più degli altri e, per poterlo realizzare, il team di sviluppatori "tutto italiano" chiede il vostro aiuto.

HardWhere è concepito come un guscio neutro, pronto a ricevere infiniti utenti: la microSD data in abbinato rappresenta il vero cuore pulsante del dispositivo, cuore però che può essere facilmente estratto e nuovamente consegnato ad un altro HardWhere vuoto. L'idea è quindi semplice ma geniale: l'intero comparto software (OS, apps, file, user preference) è installato nella Micro SD; a fine della sessione di utilizzo, o semplicemente quando si decide di abbandonare il computer, sarà sufficiente estrarre la schedina e portarla via con sé, riutilizzarla nell'HardWhere di un amico o sostituirla con un'altra.

HardWhere

La chiavetta è quindi interamente costruita attorno all'utente, è dotata di un sistema operativo leggero (Linux customizzato), curata nel design, testata per ottenere delle performance ottimali nelle sessioni lavorative (office, photo editor), visione di filmati  e media center (accelerazione grafica, compatibilità Netflix), nonché ambiente ideale per i makers (arduino IDE), per l'immediata trasmissione e visione di foto e filmati da mobile tramite WiFi, silenziosa, attenta alla privacy ed a prova di furto.

Anche se non è la prima, né l'ultima TV Stick sul mercato, HardWhere è basata su una forte filosofia ed analisi del suo utilizzo, che non punta alle performance ma all'usabilità. Gli studi, per esempio, hanno portato il team a scegliere la soluzione dual-core come la migliore per le performance da ottemperare in funzione di un prezzo più accessibile. HardWhere infatti si è rivelata ideale in tutte le operazioni più frequenti nel panorama degli utenti standard: la capacità di lettura/scrittura della scheda micro SD conferisce un aumento di performance nettamente più verticale rispetto al più esoso aumento della potenza di calcolo, e conferisce la libertà all'utente (al contrario di soluzioni NAND) di poter incrementare in un secondo momento la velocità del proprio dispositivo con un costo e delle conoscenze tecniche veramente minimi.

HardWhere

HardWhere è dotata di un processore ARM dual-core da 1.6GHz, 1GB di RAM (ma probabilmente in futuro ci saranno versioni con 2GB), WiFi 802.11n, Bluetooth, HDMI, USB 2.0, 2 micro USB OTG e (ovviamente) lettore di schede microSD fino a 32GB. Pesa 30 grammi e misura 105 x 40 x 10 mm. Se l'idea vi ha convito, potete contribuire al progetto con la campagna Kickstarter, bastano 30 euro per una HardWhere con una scheda micro SD da 16GB ed un cavetto USB. Se tutto andrà per il verso giusto, le prime spedizioni partiranno a dicembre 2015.

HardWhere

Il progetto comunque concepito per non esaurirsi con questa prima campagna, pensata per fissare la chiave di volta al centro di tutta una serie di nuovi servizi e funzionalità (una particolare evoluzione della lavagna interattiva multimediale, il dialogo e l'interazione con sensoristica, domotica) che possano fare capo ad una singola, facile ed economica piattaforma. In bocca al lupo, ragazzi!

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy