Home News Google ripensa ad OpenID

Google ripensa ad OpenID

Google ripensa ad OpenIDDopo Microsoft e Yahoo, anche Google decide di rivedere i piani relativi al framework OpenID, che permette all'utente di visitare e loggarsi su più siti diversi con le stesse credenziali, anche se con alcune limitazioni.

Quanche tempo fa, Microsoft e Yahoo avevano accettato lo sviluppo e l'implementazione del framework OpenID, che potrebbe agevolare la navigazione web, riducendo i numerosi tempi morti. Soprattutto nella consultazione della posta o nella fruizione di alcuni servizi proprietari, l'utente deve inserire le sue credenziali, tra cui i più diffusi user e password, accedendo così al sito desiderato. Il progetto di OpenID, invece, intende dare all'internauta un solo account, che potrà utilzzare su Microsoft Windows Live e Yahoo e su tutti i servizi ad essi collegati.

OpenID 

Oggi Google ha deciso di unirsi nuovamente al team, anche se con alcune condizioni. L'account dell'utente sarà esclusivamente riservato alle informazioni di login, ma con alcune limitazioni che non gli permetteranno di passare da un sito all'altro con lo stesso account. Quest'ultima decisione ha pero' sollevato critiche e da recenti indiscrezioni sembrerebbe che Google stia rivedendo la sua posizione. Ricordiamo che OpenID Foundation è stata stata creata lo scorso febbraio con un'intesa firmata da Google, Microsoft, Yahoo, IBM e Verisign.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy