Home News Google Project Bloks, moduli hardware per piccoli programmatori

Google Project Bloks, moduli hardware per piccoli programmatori

Google Project Bloks, moduli hardware per piccoli programmatoriGoogle Project Bloks è un progetto rivolto ai bambini, che desiderano imparare a programmare, composto da Brain Board (Raspberry Pi Zero), Base Board e Puck.

Ci sono un sacco di progetti pensati per avvicinare i più piccoli alla programmazione, dei percorsi didattici che insegnano i concetti base del coding, portando così a creare dei propri software già in tenera età piuttosto che utilizzare giochi ed applicazioni sviluppati da altri. E noi ne abbiamo visti diversi: Raspberry Pi (almeno nei progetti iniziali, doveva avere un fine didattico), le board Arduino, Acer Cloudprofessor e BQ Zowi, giusto per fare qualche esempio.

Google Project Bloks

Google Project Bloks adotta un approccio diverso da tutti questi, perché si concentra sulla programmazione "tangibile". In altre parole, i bambini imparano a programmare facendo scattare una serie di moduli hardware, piuttosto che digitare caratteri su uno schermo. Sviluppato da Paulo Bilkstein della Stanford University e IDEO, Project Bloks è organizzato in tre parti:

  • Brain Board è fondamentalmente un piccolo computer basato su Raspberry Pi Zero
  • Base Board si connette fisicamente al Brain Board
  • Puck è installato sulla Base Board

Essendo basata su Raspberry Pi Zero, Brain Board supporta WiFi e Bluetooth per la connessione ad altri dispositivi. Alimenta la Base Board, che raccoglie tutte le istruzioni dal Puck per poi convogliarle al cervello centrale (Brain Board). Chiunque può programmare i Puck: possono essere pensati come pulsanti, manopole e quadranti, programmati per fornire istruzioni come "salto", "spostarsi a sinistra" oppure "attivare" o "disattivare" una funzione. Basterà inserire il Puck su una Base Board e questo manderà messaggi ad un sensore capacitivo, che passeranno al Brain Board. Almeno su carta non sembra molto semplice ma - si sa - i bambini imparano più facilmente dei grandi soprattutto in tenera età.

Google e IDEO hanno creato un Coding Kit reference design, ma non è ancora chiaro esattamente cosa possa riservare il futuro per Project Bloks. Per ora Google sta analizzando l'idea ed è alla ricerca di sviluppatori, educatori, genitori ed altri interessanti a parteciparvi.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy