Home News Google compra ReCaptcha

Google compra ReCaptcha

Google compra ReCaptchaIl gigante degli algoritmi mette mano alle sue finanze. Google, leader nella ricerca online, ha annunciato in queste ore l'acquisto della società reCaptcha.

ReCaptcha è nata come sistema anti-spam, basato sul riconoscimento da parte degli utenti, di caratteri più o meno leggibili o di numerazioni antiche. Acquisendo questa società, fondata nell'università Carnegie Mellon (USA), Google beneficerà di un esercito di internauti "disinteressati" per migliorare il suo sistema di riconoscimento ottico.

ReCaptcha

ReCaptcha fornisce ai siti abbonati un'immagine di una parola, che gli strumenti di riconoscimento ottico non riescono a leggere. Gli utenti sono così portati, confermando il loro commento, iscrizione o altro, a ricopiare le parole visualizzate per provare che non sono dei "robot" o peggio dei "bot". ReCaptcha, che ha l'impegno di digitalizzare 130 anni di archivi del New York Times entro il 2010, migliorerà così la capacità dei suoi strumenti di riconoscimento ottico per leggere come essere umani (resta solo proteggere questi dati dagli spammer).

Il servizio fornisce così 30 milioni di immagini al giorno a non meno di 100.000 siti, una strategia non certa nuova per Google e già adottata in Google Answers ed Image Labeler. Il primo servizio è una piattaforma di conoscenza dove gli internauti stessi propongono domande e risposte ad alcuni interrogativi. Image Labeler, invece, è un gioco dove gli utenti sono spinti a descrivere un'immagine associandola a parole chiave. Contrariamente a Google Answers, dove i partecipanti possono guadagnare qualche dollari, Image Labeler non paga.