Home News Google Chrome CR-48: torture test

Google Chrome CR-48: torture test

Google Chrome CR-48: torture testIl vantaggio principale di un notebook cloud, ed in particolare di Chrome Notebook CR-48, è quello di poter usufruire di uno storage online su cui sono conservati i propri dati e documenti. Per dimostrarlo distrugge 25 notebook in un video.

A pochi giorni dal lancio e dalle prime recensioni americane, il notebook Google Chrome CR-48 è oggetto di curiosi e bizzarri test, che mettono in evidenza le sue spiccate virtù nella protezione dei dati. Vi ricordiamo che CR-48 è il design di riferimento per i primi notebook basati su sistema operativo Chrome OS di Google. Questo sistema ha la particolarità di conservare tutti i dati e le informazioni dell'utente su un disco virtuale, utilizzando quello che comunemente viene chiamato Cloud Computing.

Google Chrome CR-48

Per sottolineare questo aspetto, Google ha voluto mostrare simbolicamente i vantaggi di un notebook cloud rispetto ad un classico computer portatile con disco rigido integrato. Il punto di forza di uno spazio virtuale per lo storage è quello di essere accessibile dovunque e da qualsiasi macchina. L'hard disk online utilizzato quindi da un netbook con Chrome OS sarà disponibile e condivisibile su qualsiasi altro netbook che integra lo stesso sistema operativo.

Secondo Google, l'interesse degli utenti per una soluzione simile è ovvio soprattutto per la possibilità di non perdere i propri documenti se il netbook è distrutto o rubato. Per dimostrare concretamente i vantaggi di un Notebook CR-48 da un modello tradizionale, Google ha girato un curioso video in cui ha distrutto 25 computer portatili per uno spot pubblicitario.