Home News Google celebra Brancusi

Google celebra Brancusi

Google celebra BrancusiGoogle torna ad omaggiare il grande artista romeno, Brancusi. Oggi, il logo della homepage di Google celebra il 135imo anniversario della nascita di Constantin Brancusi.

Il motore di ricerca, Google, da alcuni mesi ci ha abituati a celebrare, festeggiare, o semplicemente ricordare un artista, un ricercatore o anche un'invenzione trasformando il suo logo in un doodle, vale a dire un'immagine animata, colorata e personalizzata. Google oggi ha scelto di rendere omaggio ad un artista, Constantin Brancusi, nel giorno in cui si celebra il 135imo anniversario della nascita dell'artista di origine romena. Constantin Brancusi, nome d'arte derivato direttamente dal suo vero nome Constantin Brâncuşi, è nato infatti il 19 febbraio 1876 a Peştişani, distretto di Gorj in Romania, ed è morto il  16 marzo 1957 a Parigi.

Google celebra Brancusi

L'artista, non molto conosciuto dal grande pubblico, fu uno scultore molto influente del XX secolo. Brancusi inizia il suo approccio con l'arte alla Scuola delle Belle Arti di Bucarest nel 1902 e si trasferisce a Parigi due anni dopo, dove incontra un altro grande scultore dell'epoca: Rodin. Non sentendosi capace di lavorare sotto la guida di Rodin, uno scultore che ammira e da cui si ispira, Brancusi stringe amicizie con altri artisti dell'epoca come Le Douanier Rousseau, Modigliani o Fernand Léger.

La sua prima opera che ne ha decretato la popolarità è "Il bacio" nel 1907. Il Doodle rappresenta molte sculture di Constantin Brancusi, fra cui l'Uccello nello Spazio, il Bacio, la Musa Addormentata, Mademoiselle Pogany.