Home News Gnome 2.26 rilasciato

Gnome 2.26 rilasciato

Gnome 2.26 rilasciatoGnome, uno degli ambienti desktop più utilizzati con Linux KDE, ha rilasciato la versione 2.26, che porta con se' numerose funzionalità e miglioramenti. Ecco una breve carrellata di tutte le novità in programma.

Tra le innovazioni più importanti in Gnome 2.26 vi è il software di masterizzazione Brasero per CD audio, la possibilià di visualizzare in anteprima le tracce audio, di dividere le tracce e di normalizzarne il volume, completo supporto ai dischi multisessione, controllo dell'integrità dei dati, un editor per creare copertine e supporto per diversi motori di masterizzazione. Il File Manager ora include un'estensione che permette di condividere file personali sfruttando i protocolli WebDAV, HTTP e Bluetooth, mentre il programma di posta elettronica Evolution migliora la migrazione da Outlook e supporta ora il protocollo MAPI per Microsoft Exchange.

Gnome 2.26

Per quanto riguarda l'aspetto multimediale, grazie al nuovo client DLNA/UPnP Coherence ora è possibile esplorare e riprodurre questi contenuti direttamente all'interno del riproduttore multimediale di GNOME. Benché in passato fosse possibile visualizzare i sottotitoli per un filmato, per fare ciò era necessario avere disponibili i dati relativi a tali sottotitoli. Con GNOME 2.26 non sarà più così. Utilizzando un nuovo plugin infatti, il programma cercherà automaticamente i sottotitoli e li scaricherà direttamente.

PulseAudio è il nuovo framework per l'ingresso, l'uscita, il missaggio e l'instradamento audio che viene via via adottato da un numero sempre maggiore di piattaforme di software libero. Tra le funzionalità degne di nota vi sono: regolazione del volume in base all'applicazione, "plug-and-play" dinamico e instradamento dei dispositivi audio (come le schede sonore USB). Lo strumento Preferenze audio integra le scelte per dispositivi audio, volume delle applicazioni, volume delle allerte e tema per le allerte in un unico posto. Lo strumento Preferenze di visualizzazione permette invece di mostrare più accuratamente quale monitor o proiettore è collegato al computer e semplifica ancora di più l'impostazione dei monitor in diverse configurazioni.

L'applicazione per la messaggistica istantanea Empathy, che fa uso del framework di comunicazione Telepathy, ha fatto un altro passo avanti grazie a funzionalità come il trasferimento di file (con i protocolli supportati in Telepathy, attualmente: Jabber e XMPP "link-local"), il supporto per gli inviti in stanze di comunicazione ("chat room"), i temi sonori, le notifiche e un supporto VoIP migliorato. Il browser web di GNOME, Epiphany, è ora dotato di una nuova barra degli indirizzi (o posizioni), simile alla famosa "Awesome Bar" di Firefox 3.0. Segnaliamo anche l'integrazione fprintd, il servizio che consente agli utenti di integrare l'utilizzo delle impronte digitali durante la fase di autenticazione.

A queste si aggiungono altre novità! Gnome 2.26 ha migliorato il campo password, che avvisa se è attivo il Caps Lock, l'applet Deskbar ora supporta i plugin OpenSearch, così come il metodo di inserimento del testo attraverso il menù a comparsa su un campo di testo viene ora svolto per il singolo campo, piuttosto che per l'intera applicazione (cosa diversa dall'impostare il gestore di inserimento predefinito o la disposizione della tastiera) e i pannelli sullo schermo sono mossi da un tasto modificatore, lo stesso usato per muovere le finestre (tipicamente Alt).

Sono presenti nuovi effetti visivi come il movimento dei pannelli durante l'accesso e al termine della sessione e lo sfondo della scrivania in dissolvenza, ma anche novità relative all'accessibilità, come GNOME Accessibility Project, e per gli sviluppatori (GTK+ 2.16, accesso alle API per la masterizzazione, Accesso alle API di Evince e Anjuta).

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy