Home News Francia: Google Books Search condannata

Francia: Google Books Search condannata

Francia: Google Book Search condannata A distanza di quasi tre anni dall'esposto del gruppo Martinière, Google Books Seach è stato condannato in Francia al pagamento di una multa di 300.000 euro per la digitalizzazione di libri, senza previo consenso.

Dopo oltre tre anni di cause, il processo che vedeva contrapposto Google ed il suo programma di digitalizzazione dei libri e l'editore Seuil (gruppo Martinière), il Syndicat national de l'édition (SNE) e la Société des gens de lettres (SGL) è stato finalmente chiuso con una sconfitta del numero uno mondiale dei motori di ricerca. Google Francia è stato finalmente condannato da Tribunale di Parigi a pagare una multa di 300.000 euro per aver riprodotto senza autorizzazione degli estratti di libri.

Google Books Search


Il motore di ricerca è inoltre obbligato ad un versamento di 10.000 euro al giorno in caso di mancata rimozione dalla Rete dei saggi interessati dopo un termine di un mese. La questione comincia nel 2006, quando il gruppo Martinière scopre che Google ha digitalizzato e messo online, senza il consenso preliminare, alcune opere ed estratti dei lavori pubblicati dalla sua casa editrice e coperti dal diritto d'autore. "E' inaccettabile che qualcuno può prndere i vostri libri e digitalizzarli senza chiederlo", dichiarava all'epoca Hervé de La Martinière, suo presidente.

Per la difesa del suo cliente, l'avvocato di Google avrebbe in particolare cercato di sostenere che "Google Seash Book non è una biblioteca, ma uno strumento di ricerca documentaria", che mette su Internet soltanto brevi estratti per i quali non sarebbe necessario trasferire diritti d'autore, in virtù in particolare di diritto di citazione. Il Tribunale di Parigi ha finalmente emesso un verdetto sulla causa legale. Nel suo giudizio, segnala che Google "ha commesso atti di falsificazione del diritto d'autore, riproducendo e rendendo accessibile online senza previo consenso delle opere coperte da copyright". Il motore di ricerca ha annunciato l'intenzione di fare ricorso. Riuscirà a spuntarla?

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy