Home News Facebook minimizza sui 100 milioni di account violati

Facebook minimizza sui 100 milioni di account violati

Facebook minimizza sui 100 milioni di account violati Gli utenti colpiti dalla violazione della privacy sono circa 100 milioni, ma i dati personali diffusi in Rete tramite il sistema del P2P sono circa 170 milioni di file. Il pacchetto, ancora disponibile sui più popolari siti di sharing, pesa 2.8GB. Facebook però minimizza.

Per quanto riguarda i parametri di sicurezza, Facebook ha compiuto numerosi sforzi offrendo ai suoi utenti la possibilità di controllare al massimo i propri dati sensibili. In realtà, gli iscritti al social network non sono spesso consapevoli delle conseguenze derivate dalla scelta di alcuni parametri.

Facebook Privacy

In particolare, nei settaggi relativi alla privacy è presente un elenco di applicazioni e siti Web, ed uno di questi riguarda la ricerca pubblica. Attivando la ricerca pubblica, Facebook crea un profilo accessibile a tutti, visibile anche dai motori di ricerca.

Queste descrizioni sono quindi immagazzinate in una cache, dove Google e gli altri motori di ricerca raccolgono le informazioni. Ron Bowes, consulente di sicurezza informatica e responsabile della violazione dei profili, ha raccolto 170 milioni di dati relativi a circa 100 milioni di account in una cartella zippata da 2.8GB. Il passo successivo è stato quello di "offrirla" agli internauti attraverso le Reti del P2P.

Facebook minimizza sull'impresa compiuta da Ron Bowes. Non si tratta di un problema o di una vulnerabilità del sistema, in quanto la scelta sulla condivisione dei dati è stata compiuta direttamente dall'utente. Ricordiamo che il pacchetto di informazioni include nomi e indirizzi di profili pubblici e non indirizzi e-mail o numeri di telefono.

Segnaliamo ai lettori di Notebook Italia e agli utenti del social network, che è possibile seguire le ultime notizie sui notebook anche sul nuovo Gruppo Notebook Italia su Facebook. Registratevi per partecipare alla community!

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy