Facebook Messages, la posta tuttofareDopo molti mesi di indiscrezioni, Facebook ha allargato la sua offerta Web introducendo un nuovo servizio online. Facebook Messages, permetterà di riunire in un'unica interfaccia tutti i contatti realizzati attraverso il social network.


Con Facebook Messages, l'utente avrà quindi la possibilità di controllare la propria posta elettronica, gli SMS e i messaggi di chat inviati o ricevuti sul proprio telefonino dal social network Facebook. Negli uffici di Mark Zuckerberg, dove le conferenze stampa sono realizzate in t-shirt con un microfono ma seguite in diretta da 30.000 internauti, Messages non è una "vera" novità.

Facebook Messages

Facebook infatti offrirebbe già a 350 milioni di utenti il suo strumento di messaggistica istantanea ed assisterebbe all'invio di circa 4 miliardi di mail, commenti e giochi ogni giorno. L'ultimo compito era quello di mettere in ordine tutti questi messaggi, in modo che l'utente poteva trovarli più facilemente, consultare la cronologia ed archiviarli. E' a questo punto che interviene Facebook Messages. Ma attenzione, "questo servizio non è un concorrente di Gmail", ripete Zuckerberg dopo che la stampa internazionale ha interpretato Messages come un strategia anti-Google.

Facebook Messages si impone quindi come un'interfaccia universale, nella quale potranno confluire le mail ricevute dopo che l'utente avrà deciso di attivare il suo indirizzo in @facebook.com. L'internauta troverà anche la cronologia delle conversazioni passate nonché gli SMS ricevuti sul proprio telefonino attraverso il social network. "Un sistema di messaggistica non deve essere una semplice posta elettronica. E' necessario che essa integri tutti gli strumenti necessari a comunicare: posta elettronica, ma anche SMS e chat", spiega Zuckerberg.

Secondo il giovane imprenditore, Messages dovrebbe essere immediato, informale e perfettamente trasparente. Perchè dover scegliere tra una mail, un SMS o un messaggio di chat quando Facebook può farlo per voi? Affinchè il sistema resti accessibile a tutti, Facebook propone una visualizzazione di tipo "inbox" che mostra le conversazioni per contatti, pur permettendo la condivisione su Gruppi privati. Il servizio potrà essere consultato in diretta, via Web, o essere collegato ad un client software tramite protocollo Jabber, come le API.

Nei prossimi mesi, Facebook promette il supporto di iMAP. Orgoglioso della nuova architettura tecnica, basata soprattutto su codice open-source, il direttore dello sviluppo di Facebook promette che la messaggistica sul social network (fino ad oggi molto sommaria) recupererà il suo ritardo e, ancora meglio, si rinnoverà e innoverà.

Commenti