Home News DSP Hexagon 680 per Qualcomm Snapdragon 820

DSP Hexagon 680 per Qualcomm Snapdragon 820

Qualcomm Snapdragon 820: DSP Hexagon 680Continua il lancio "a rate" dei processori top di gamma Qualcomm Snapdragon 820. Questa volta è il DSP Qualcomm Hexagon 680 che completa il profilo multimediale insieme alla GPU Adreno 530 e all'ISP Spectra.

I primi smartphone basati sui processori Qualcomm Snapdragon 820, il futuro ed attesissimo SoC top di gamma del chipmaker californiano, arriveranno sul mercato solo nel 2016. Per ingannare l'attesa ed esorcizzare le ombre incombenti di una concorrenza sempre più agguerrita (leggi Mediatek), Qualcomm ha deciso di rilasciare gradualmente le informazioni tecniche sullo Snapdragon 820, in un percorso a tappe che dovrebbe terminare finalmente con il lancio dei core proprietari Kryo a 64bit.

Ci siamo già occupati di due componenti chiave del nuovo SoC, la GPU Adreno 530 e l'ISP Spectra, ed oggi Qualcomm completa il quadro delle capacità multimediali degli Snapdragon 820 rilasciando alcune informazioni su un altro componente, il DSP Digital Signal Processor, che velocizza svariate applicazioni ma che ha soprattutto un impatto sulle prestazioni audio-video.

I blocchi del SoC Qualcomm Snapdragon 820

Il nuovo DSP prende il nome di Qualcomm Hexagon 680 e come i suoi predecessori solleva il processore da alcuni compiti con un beneficio in termini di prestazioni e consumi. Il DSP per esempio interviene durante la riproduzione di MP3 o anche nella gestione dei sensori. Con Hexagon 680 quest'ultima funzione acquista un ruolo molto importante perché c'è un DSP a bassissimo consumo dedicato specificamente ai sensori. Questo LPI (Low Power Island) fa parte del design di Hexagon 680 ma è del tutto indipendente, tanto che può essere mantenuto attivo anche se il resto del SoC viene spento.

La seconda area in cui Qualcomm è intervenuta in modo significativo è la creazione di una libreria di istruzioni SIMD. Tramite un set di estensioni chiamato HVX, Hexagon Vector eXtensions, il DSP può ad esempio coadiuvare l'ISP per migliorare l'acquisizione di foto e video, schiarendo porzioni dell'immagine che sono troppo scure. Le istruzioni HVX, oltre al processing delle immagini e dei video, sono dedicate alla realtà virtuale, alla realtà aumentata ed alla computer vision, tutte attività che finora venivano svolte dagli smartphone con difficoltà perché richiedono ingenti risorse.

DSP Qualcomm Hexagon 680

Quali altre sorprese ci riserveranno i processori Qualcomm Snapdragon 820? Le aspettative sul modem LTE integrato e soprattutto sui core Kryo, i primi con architettura proprietaria a 64bit sono altissime, ma basterà questo stillicidio di dettagli tecnici a tenere viva l'attenzione sugli Snapdragon 820 fino al 2016?

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy