Home News Dell Stack, lo smartphone ibrido mai nato

Dell Stack, lo smartphone ibrido mai nato

Dell Stack, lo smartphone ibrido mai natoEmergono in rete le prime immagini e alcune informazioni tecniche su Dell Stack, uno smartphone mai annunciato né presentato dall'azienda americana ma in buona parte già sviluppato. Avrebbe avuto un display da 6.4", Kaby Lake e Windows 10 e sarebbe stato accompagnato da dock desktop, portatili e tablet.

Pochi giorni dopo aver mostrato alcune immagini ufficiali di un "misterioso" Windows Phone in sviluppo nei laboratori di Dell, Evan Blass ha deciso di svelarci qualche dettaglio in più su questo terminale "ibrido" che probabilmente non arriverà mai (più) sul mercato.

Dell Stack, questo il suo nome, non sarebbe stato solo un semplice smartphone, ma un terminale tascabile (anche se poi tanto piccolo non era) attorno a cui sarebbe stato costruito un intero ecosistema. Il condizionale passato è d'obbligo perché, dalle ultime informazioni, Dell avrebbe annullato il progetto anche se c'è ancora la possibilità che l'azienda americana sia al lavoro "segretamente" sul dispositivo o decida di riprenderne lo sviluppo tra qualche tempo (e potrebbero passare anche anni).

Dell Stack

Oggi, la gran parte degli smartphone riesce a sincronizzarsi in cloud con altri terminali (si può scattare una foto ed eseguire automaticamente il backup su Internet, acquistare musica su iTunes ed ascoltarla sull'iPhone, iPad e iMac), ma Dell Stack sembra uno smartphone anti-cloud. Non c'è bisogno di sincronizzare i file tra i dispositivi, se il telefono è il "cervello" di tutti. Quindi ecco l'idea: Dell Stack è fondamentalmente uno smartphone con display da 6.4 pollici e processore Intel Kaby Lake-Y, che in movimento avrebbe utilizzato circa 3.5W ma collegato ad una dock desktop avrebbe alzato la frequenza del processore fino a sfiorare i 12W (un po' meno rispetto ai 15W utilizzati dai più comuni chip Intel Kaby Lake-U). A bordo 4GB o 8GB di RAM, 128GB o 256GB di ROM ed uno slot per schede microSD per espandere la memoria interna.

Dell Stack

Lo smartphone sarebbe stato anche in grado di funzionare con una dock portatile (un notebook) per avere un display più grande, touchpad e tastiera per la produttività on-the-go e un tablet dock per chi desiderava solo un display touch più grande.

Dell non è la prima azienda ad immaginare uno smartphone/tablet ibrido modulare: il concetto sembra simile ad un ASUS Padfone e Motorola Atrix 4G di qualche tempo fa, ma con una netta differenza nel sistema operativo basato su Android e non su Windows 10.

Dell Stack

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy