Home News CUPP PunkThis: modulo ARM aggiuntivo per netbook

CUPP PunkThis: modulo ARM aggiuntivo per netbook

CUPP PunkThis: modulo ARM aggiuntivo per mini PC e netbookDa CUPP Computing arriva un'idea brillante per unire in un solo dispositivo processore x86 e ARM, così da poter scegliere che sistema operativo utilizzare e abbattere i consumi, migliorando anche l'autonomia del nostro portatile.

x86 o ARM? E' una scelta difficile da fare, poiché ciascuna architettura ha i suoi pro e contro, oltre al fatto che, al momento, non sono pienamente supportate da tutti i sistemi operativi esistenti. Così se vogliamo utilizzare Windows 7 sul nostro portatile non potremo certo optare per una CPU ARM, mentre per Google Android è vero il contrario. Poi i processori x86 hanno maggiore potenza di calcolo e offrono supporto a molti programmi professionali, mentre ARM sicuramente offre un risparmio energetico più consistente. Ma allora come risolvere la questione per avere i vantaggi di entrambe le piattaforme?

CUPP PunkThis

Ci ha pensato CUPP Computing, che ha presentato il suo modulo, chiamato CUPP PunkThis. Si tratta sostanzialmente di un sistema integrato che, sul proprio PCB, comprende un processore ARM Texas Instruments DM3730 con clock rate di 1 GHz, abbinato a 512 MB di RAM e completo di modulo WiFi, cavi e connettori per interfacciarsi con i sottosistemi audio, video e con quelli di gestione delle porte di I/O già esistenti nel computer ospite, il tutto senza bisogno di saldare nulla. Sarà infatti sufficiente rimuovere il nostro HDD SATA da 2.5 pollici ed infilare al suo posto il modulo CUPP PunkThis.

Su di esso è poi presente un attacco di tipo miniPCI Express, a cui connettere un'unità SSD di dimensioni più contenute, per sostituire l'hard disk che abbiamo dovuto togliere. Sul modulo sono inoltre presenti due slot per miniSD, uno che viene visto soltanto dal sistema ARM e l'altro invece condiviso. Al riavvio potremo così scegliere se impiegare il processore x86 e avviare quindi il sistema operativo corrispondente o scegliere la CPU ARM e il relativo OS. Lo switch tra i due sistemi poi si attiva con un solo tasto.

Sarà così possibile far convivere sul nostro portatile sia Google Android che Windows 7, MeeGo o Linux e decidere di risparmiare la batteria se in quel momento non ci servono applicativi x86 particolari. CUPP Computing ha dichiarato poi che proporrà anche un enclosure desktop PunkThis, che potrà essere utilizzato come media center o piattaforma di sviluppo. Il case, di tipo small form factor, avrà uno slot per memorie SD, alcune porte USB, un'uscita video DVI e un jack per l'uscita cuffie e sarà disponibile a partire da settembre. La scheda CUPP PunkThis dovrebbe invece debuttare sul mercato a metà luglio a un costo inferiore ai 200 dollari, e sarà anche integrata nel netbook Asus Eee PC 1015PN.

Fonte: JKKMobile