Home News CPU Atom più care per Samsung e Lenovo

CPU Atom più care per Samsung e Lenovo

CPU Atom più care per Samsung e LenovoIntel avrebbe deciso di punire Lenovo e Samsung aumentando il prezzo di vendita dei suoi processori Atom venduti a queste aziende. Secondo Intel, gli ultraportatili da 12 pollici previsti dalle due aziende non possono integrare per le loro dimensioni una CPU Atom, ma gli esperti sostengono che si tratti di una ripicca per l'adozione di Nvidia Ion.

Stando ad alcune recenti indiscrezioni, Intel adotta una politica aggressiva dei prezzi per la soluzione Atom. Non parliamo semplicemente della CPU, ma del pacchetto che comprende il processore Intel Atom e il chipset Intel compatibile. Atom N270 costa infatti 45 dollari, se venduto separatamente, mentre la coppia Atom+chipset ha un prezzo di soli 25 dollari. Questa differenza di costo sembra incoerente, ma lo scopo dell'azienda di Santa Clara  è quello di garantire a se stessa la leadership sul mercato dei netbook.

Intel Atom

Per una soluzione Nvidia Ion, il produttore dovrà spendere tra 75 e 80 dollari, ossia il triplo di una soluzione Intel Atom. A questo riguardo, i nostri colleghi di Digitimes hanno rivelato che Samsung e Lenovo sarebbero attualmente penalizzare da Intel: queste aziende infatti hanno previsto di lanciare nelle prossime settimane/mesi un ultraportatile da 11.6 pollici dotato di processore Atom. Intel limita l'adozione della CPU Atom ai mini portatili di dimensione massima di 10.2 pollici. Per questa ragione l'azienda di Santa Clara avrebbe deciso di punire Lenovo e Samsung annullando l'offerta promozionale, che aveva concesso loro per i processori Atom.

Ci chiediamo allora perchè Asus, Dell, Acer o Packard Bell non sono state penalizzate allo stesso modo, dal momento che utilizzano Atom per i loro ultraportatili. Si puo' pensare che Intel non applichi la stessa politica per il suo Atom DiamondVille (N270/280, 945GSE) ed Atom Silverthorne (Z5xx, Poulsbo), essendo il primo destinato ai netbook ed il secondo specifico per MID ed UMPC. Molte aziende, comunque, hanno deciso di utilizzare la piattaforma Menlow per alcuni dei loro modelli e non sarebbero state dunque obbligate a rispettare il formato massimo previsto per Atom Silverthorne.

In realtà, non possiamo dimenticare di sottolineare che gli ultraportatili da 12 pollici e 11.6 pollici firmati Lenovo e Samsung saranno basati su piattaforma Nvidia Ion. Qualcuno azzarda l'ipotesi di una strategia anticoncorrenziale di Intel, ma l'azienda di Santa Clara nega queste voci e rifiuta di commentare la questione. Vedremo come decideranno di comportarsi Samsung e Lenovo.