Home News Codice Internet: web per tutti in Italia

Codice Internet: web per tutti in Italia

Codice InternetE' Milano il punto di partenza dell'iniziativa "Codice Internet", organizzata per promuovere l'accesso al web in Italia, con una serie di eventi in tutto il Paese; il budget dell'operazione è di 5 milioni di euro, e saranno presenti anche alcuni testimonial d'eccezione.

Come ben sappiamo, la disinformazione tecnologica è una piaga che affligge molti paesi, e tra questi in Europa l'Italia ha purtroppo un ruolo di spicco; il mancato intervento della classe politica su una situazione già critica, ci porta ad accumulare un ritardo sempre maggiore nei confronti delle altre nazioni, che si traduce in una mancata valorizzazione delle risorse interne, e nell'impossibilità di esprimere un grande potenziale. Preoccupati per la sorte e la dignità dell'Italia, Marco Antonio Masieri e Marco Montemagno hanno organizzato una interessante iniziativa chiamata "Codice Internet", atta a promuovere l'utilizzo del web in Italia ed a ridurre il "divario digitale".

Codice Internet

Codice Internet partirà da Milano dal mese di Settembre, e si concretizzerà in una serie di eventi che si terranno in città di tutta Italia: "A partire da Settembre 2008 realizzeremo una serie di iniziative di divulgazione - coinvolgenti, semplici, divertenti!" Gli eventi si dividono in tre tipologie: Internet Corner, incontri pubblici nei quali i testimonial dell'iniziativa parleranno del web, Internet Guru, caratterizzati dall'intervento di esperti nel settore (italiani e non), Internet Show, uno spettacolo incentrato naturalmente sul tema della Rete, ed infine Internet Buzz, festival della creatività. A concludere l'evento, nuovamente a Milano, vi sarà ad ottobre del prossimo anno una speciale settimana, denominata "Internet Week", nella quale un festival dedicato al web percorrerà le strade del capoluogo lombardo.

Tra le figure di spicco vi saranno il deputato Antonio di Pietro, il giornalista del Corriere Beppe Severgnini, il giornalista Emilio Carelli di Sky, il presentatore televisivo Fabrizio Frizzi, e tanti altri: è subito chiaro che il progetto non interessa solamente il mondo web, ma anche la sua interazione con l'universo della politica, cultura, società e ambiente. L'evento sarà sponsorizzato da alcuni partner dell'iniziativa, tra i quali citiamo Cisco, Microsoft, Fiat, Dada, ebay, Yahoo! e Paypal, per un totale di cinque milioni di euro. Da parte nostra, non possiamo fare altro che lodare la trovata, e condividere l'intento di Codice Internet.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy