Cala la domanda di processori Intel AtomSecondo numerose fonti vicine al mercato, la domanda di processori Intel Atom inizierebbe a diminuire. Le cause sarebbero dovute all'aumento di notebook low-cost, all'arrivo di Intel CULV e all'attesa per la prossima piattaforma per netbook, Intel Pinetrail.

Le CPU Intel Atom sono soprattutto destinate ed integrate nei netbook, ma sarebbe comunque una conclusione affrettata dire che l'entusiasmo per questo tipo di dispositivi inizia a calare dopo l'esposione delle vendite nel 2008 e inizio 2009. In realtà le indiscrezioni spiegano che i produttori ordinano attualmente un numero inferiore di processori Intel Atom rispetto al passato. La crisi economica ha investito naturalmente anche questo settore, inducendo le aziende ad allargare la propria offerta di notebook low-cost, andando così incontro alle esigenze dei consumatori con budget ristretti.

Intel Atom

Le prime stime degli analisti rivelano che una diminuzione del fatturato delle aziende è senza dubbio dovuto al taglio dei prezzi medi dei PC portatili. E' necessario aggiungere anche che numerose società si stanno orientando verso l'adozione della nuova piattaforma Intel CULV, derivata da Montevina/Centrino 2. Destinata ad equipaggiare notebook ultraportatili e ultrasottili, economici e votati al risparmio energetico, la piattaforma Intel CULV è una soluzione interessante per le aziende che sperano così di aumentare i propri margini di guadagno rispetto ai Mini PC.

Gli ultraportatili basati su CULV saranno infatti venduti ad un prezzo superiore e probabilmente riusciranno a sostituire i netbook, offrendo maggiori vantaggi. Per quanto riguarda i Mini PC, inoltre, vi è un altro fattore non trascurabile che ha frenato le loro vendite. Gli utenti hanno deciso di rinviare l'acquisto del proprio netbook, per aspettare il lancio nel secondo trimestre della nuova piattaforma Intel Pinetrail. Essa sarà basata su chip Pineview a 45nm, che integrerà sul circuito del processore anche il controller di memoria ed un controller grafico integrato.

 

Commenti