Home News C'è un Commodore 64 dentro questo notebook!

C'è un Commodore 64 dentro questo notebook!

C64p: netbook con l'hardware del Commodore 64C64p è il nome di un netbook a cui è stata data l'anima di un Commodore 64. E' un progetto affascinante di retro-computing, che sicuramente non deluderà gli utenti più nostalgici.

Chi è figlio degli anni '80, come me, avrà giocato almeno una volta al Commodore 64, o quantomeno lo avrà desiderato. E' una vera istituzione, il "Santo Graal" dei PC che qualcuno conserva gelosamente in cantina e qualcun'altro si diverte a trasformare. Se siete dei nostalgici, probabilmente quanto leggerete qui sotto non vi piacerà, ma se amate i modding e i dispositivi "transtech" allora non fermatevi. Anche queste operazioni hanno il loro fascino.

In breve: un abile (e su questo non ci piove!) sviluppatore hardware ha preso un netbook, ha sostituito lo schermo, il processore e qualsiasi altro componente interno per trasformarlo in un Commodore 64 portatile con un display da 7 pollici, un touchpad che funziona come un joystick e un telecomando a infrarossi. Gran bella idea, affascinante, ma chissà quanto lavoro c'è dietro. In effetti, non si può dire che l'intervento sia facile: ci vuole del tempo, pazienza, manualità ed anche un pizzico di ingegno. I notebook C64p (è l'acronimo di Commodore 64 portable) sono creati e venduti in numero limitato, uno alla volta su eBay. Il risultato è quello che vedete qui sotto.

Netbook C64p

Ma non è la prima volta che un dispositivo viene "sventrato" per far posto all'hardware del C64. Come forse già saprete, Commodore 64 è fuori produzione da una ventina d'anni, ma nel 2014 la Tulip Computers BV - proprietaria del marchio Commodore (dal 1997) - annunciò il C64 Direct-to-TV (C64DTV), un TV game costruito all'interno di un joystick basato sul C64 contenente 30 giochi in ROM. Il C64DTV fu realizzato da Jeri Ellsworth, una progettista di computer autodidatta, che però fece rinascere il Commodore dandogli l'aspetto di altre mini console che si sono affermate nel mercato ludico nei primi anni del duemila. Atari, per esempio.

C64DTV e C64p, quindi non sono molto diversi. In questo modding, il Commodore 64 viene infilato nel telaio di un netbook da 7 pollici con la sostituzione di alcuni componenti chiave. Lo stesso sviluppatore ammette che ciò che rimane di originale del computer portatile è il telaio e la batteria (ben 3.5 ore di operatività). Dopo la trasformazione, il sistema può eseguire alcuni giochi (non tutti, visto che è basato su C64DTV e non su un C64 originale), ma anche C64 BASIC, JiffyDOS e GEOS. In pratica, c64p non è solo una console da gioco ma anche un vero computer, pur avendo una piattaforma hardware di 30 anni fa. 

L'utilità è dubbia. Certo. Oggi si può acquistare un computer più potente e veloce per meno di 100 dollari e, se proprio si ha nostalgia dei vecchi tempi, si può installare un emulatore di C64. Ma questo progetto è molto di più: il C64p è un'idea di retro-computing, anche riuscita piuttosto bene, che sfrutta l'hardware vecchio in un dispositivo moderno, portatile. Potete trovare maggiori dettagli ed altre foto su The Future was 8bit.

Via: Liliputing