Home News Atmel XSense, il touch si fa curvo

Atmel XSense, il touch si fa curvo

Atmel XSense, il touch si fa curvoUn video distribuito da poco mostra il concept di un nuovo display flessibile, prodotto da Atmel, che potrebbe dar vita a device con form factor completamente differenti rispetto a quelli che conosciamo ora, implementando una ricca serie di funzioni innovative e, soprattutto, eliminando tutti i pulsanti fisici da tablet e smartphone.

Atmel forse potrebbe non dirvi nulla, ma i prodotti di questa azienda specializzata in display sono integrati in molti device di successo. Oggi Atmel ha diffuso un breve video in cui mostra un nuovo concept di display, chiamato XSense. Si tratta di un display flessibile, che potrebbe dar vita, come mostrato appunto nel video, a dispositivi mobili che, grazie alla maggior libertà offerta da una soluzione del genere, potrebbero adottare form factor nuovi e diversi da quelli che conosciamo, più ergonomici o funzionali, oppure implementare nuove funzionalità o ancora, semplicemente, contribuire all'eliminazione definitiva dei tasti fisici su smartphone e tablet, grazie alla possibilità di curvare lo schermo touch anche sui lati del dispositivo, andando quindi a soppiantare tasti volume, comandi per il sensore fotografico e così via.

Atmel Xsense

Potrebbe sembrare strano, ma le evoluzioni tecnologiche spesso sono parallele e si sviluppano su più binari che partono grossomodo negli stessi tempi ma in posti differenti, per giungere, agli stessi risultati finali. A influenzare le scelte dei ricercatori sono il contesto culturale, le esigenze poste dal mercato e le altre conquiste scientifiche di contorno che diventano disponibili man mano che il progresso avanza. Non c'è quindi da stupirsi se appena la settimana scorsa vi avevamo riportato un annuncio simile da parte di LG.

Anche l'azienda coreana infatti ha da pochissimo realizzato un display flessibile e super sottile che, a quanto pare, è già prodotto in volumi e sta per essere consegnato a numerosi OEM e ODM per l'assemblaggio di nuovi device, soprattutto eReader in questo caso, che dovrebbero appunto avere nuovi form factor. Atmel quindi dev'essere giunta a risultati analoghi nello stesso periodo, seppur quasi sicuramente perseguendo una propria strada e applicando soluzioni tecnologiche che saranno almeno in parte differenti da quelle di LG.

Il comunicato stampa seguito al filmato non da dettagli tecnici sul funzionamento di XSense ma conferma che i produttori che vorranno adottare questi nuovi schermi potranno produrre dispositivi più sottili, con display più ampi che potrebbero essere completamente privi di bordo o addirittura curvare sui fianchi ospitando nuove funzionalità. Insomma, il futuro sembra ormai a portata di tocco, vedremo quali novità ci riserverà.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy