Home News ASUS Zenfone Zoom (ZX550) con Hoya Cube. Video hands-on

ASUS Zenfone Zoom (ZX550) con Hoya Cube. Video hands-on

ASUS Zenfone Zoom con Hoya Cube. Video hands-onOggi approfondiamo la conoscenza del recentissimo ASUS Zenfone Zoom (ZX550) visto al CES di Las Vegas, che abbina le caratteristiche tecniche di alto livello dello Zenfone 2 a una fotocamera da 13 Mpixel con zoom ottico 3x, una soluzione inedita in quest'ambito e che ha richiesto l'adozione di una particolare tecnologia sviluppata da Hoya al fine di non far aumentare troppo lo spessore finale.

Al CES di Las Vegas ASUS ha sbalordito tutti presentando lo Zenfone 2, un top gamma che parte dal prezzo di un entry level, e lo Zenfone Zoom, sostanzialmente identico allo Zenfone 2 ma dotato di una fotocamera ancora più evoluta. Esteriormente infatti lo smartphone si presenta assai simile esteticamente all'altro modello e misura 158.9 x 78.84 x 11.95 mm con un peso di 185 g, mentre all’interno ospita una configurazione del tutto sovrapponibile.

ASUS Zenfone Zoom

Troviamo infatti anzitutto un display IPS multitouch da 5.5 pollici con risoluzione Full HD, protetto da Corning Gorilla Glass 3 e un processore Intel Atom Z3560 o Z3580 di nuova generazione (Moorefield), abbinato a un massimo di 4 GB di RAM e a 64 GB di storage interno, ulteriormente espandibili tramite microSD. I moduli 4G/LTE (dual-SIM), Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.0, NFC e GPS, la batteria da 3000 mAh con tecnologia di ricarica rapida che raggiunge il 60 % in meno di 40 minuti e il sistema operativo Android 5.0 Lollipop con l'ultima versione dell'interfaccia utente ZenUI, ne completano la scheda tecnica. Tuttavia la caratteristica più interessante ed innovativa di questo smartphone è indubbiamente la fotocamera.

L'ASUS Zenfone Zoom infatti è dotato di un sensore da 13 Mpixel, abbinato a un gruppo ottico formato da 10 elementi, con apertura f/2.7, zoom ottico 3x, stabilizzatore ottico di immagine ed auto-focus estremamente veloce grazie al puntamento laser. Il flash LED inoltre è di tipo dual-color Real Tone, per un'esposizione più realistica e un'illuminazione più naturale del soggetto. Benché si tratti di ottime caratteristiche potrebbero però non sembrare rivoluzionarie a prima vista, il segreto infatti sta tutto nel fatto che lo Zenfone Zoom è dotato appunto di uno zoom 3x ottico e non digitale, una soluzione ancora inedita nel settore e provata sinora soltanto dal Samsung Galaxy K Zoom. Quest'ultimo infatti offre uno zoom ottico 10x ma è anche vero che è molto più spesso di un comune smartphone e si avvicina di più alle dimensioni di una fotocamera compatta.

ASUS Zenfone Zoom

ASUS invece è riuscita a integrare uno zoom ottico 3x, quindi con le lenti del gruppo ottico che si muovono davvero, tenendo però lo spessore al di sotto dei 12 mm, elevato ma ancora accettabile per un comune smartphone. Per ottenere questo risultato ASUS ha scelto un particolare gruppo ottico realizzato da Hoya, rinomato produttore di lenti e filtri professionali, chiamato Cube, la cui particolarità sta nel fatto di aver sistemato il gruppo di lenti in verticale, consentendone quindi il movimento per zoomare senza richiedere uno spessore eccessivo (Hoya Cube infatti è spesso solo 6 mm).

Si tratta di una soluzione davvero rivoluzionaria perché consente di non deteriorare la qualità dell'immagine man mano che ci si avvicina al soggetto, eliminando la necessità di effettuare un crop con successivo upsampling come sono invece costretti a fare tutti i competitor che utilizzano zoom digitali per contenere le dimensioni finali del device. L'ASUS Zenfone Zoom dovrebbe essere disponibile sul mercato durante il secondo trimestre di quest'anno, a un prezzo di partenza di 399 dollari.