Home News Asus ZenBook U500VZ: recensione completa

Asus ZenBook U500VZ: recensione completa

Asus ZenBook U500VZ: recensione completaDopo la preview, arriva la recensione completa del nuovissimo ultrasottile Asus ZenBook U500VZ. Si tratta però pur sempre di una soluzione premium da circa 2000 dollari, rivolta quindi a un pubblico ristretto.

Già lo scorso mese vi avevamo riportato l'unboxing e le prime impressioni sul nuovissimo ZenBook U500 di Asus ed ora vi riassumiamo le prove più approfondite fatte per la recensione completa, sempre dai nostri colleghi di ultrabookreview. Prima di procedere però è bene ricordare che, nonostante faccia parte della famiglia ZenBook, ASUS U500VZ non è un ultrabook ma un thin&light e questo perché Intel ha stabilito parametri molto restrittivi per definire cos'è un ultrabook e, tra questi, vi è l'adozione di processori Ultra Low Voltage, di cui questo modello non fa uso, in favore di CPU full voltage più performanti.

ASUS Zenbook U500VZ

Tuttavia l'aspetto esterno è quello, curatissimo ed assai bello, a cui ci hanno abituato tutti i device della famiglia ZenBook, quindi con scocca unibody in lega di alluminio dal profilo a cuneo e dalla finitura concentrica sulla cover. Avendo però una diagonale maggiore rispetto ai suoi fratelli, pari a 15.6 pollici, ASUS Zenbook U500VZ offre anche tutta una serie di vantaggi sconosciuta agli altri modelli più piccoli. Anzitutto il parco porte, che comprende ben 3 USB 3.0, un'uscita video analogica miniVGA, una digitale HDMI, il plug per la connessione alla Ethernet LAN e un lettore di memorie multiformato, mentre per la connettività troviamo i moduli WiFi, Gigabit LAN, Bluetooth 4.0 e WiDi.

Oltre a ciò la diagonale maggiore ha anche permesso di integrare un tastierino numerico dedicato affianco alla tastiera ad elementi isolati dotata di retroilluminazione, mentre all'interno, al fianco del processore Intel Ivy Bridge Core i7-3612QM da 2.1 GHz, agli 8 GB di RAM e ai due SSD da 128 GB ciascuno configurati in modalità RAID 0, trova ora posto anche una potente scheda video dedicata Nvidia GeForce GT 650M con 2 GB di memoria GDDR5 onboard. Anche il giudizio a proposito del display non poteva che essere lusinghiero: con una diagonale di 15.6 pollici, un pannello di tipo IPS contornato da una cornice metallica e una risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel, la qualità della riproduzione offerta non poteva che essere eccellente.

Ottimo anche il feedback offerto dalla tastiera, così come la qualità della digitazione, veloce e priva di errori. Anche l'ampio touchpad con supporto alle gesture multitouch e i tasti funzione annidati sotto la superficie della membrana sensibile è privo di debolezze importanti ed offre il giusto mix tra scorrevolezza e precisione. Vista anche la dotazione hardware di cui sopra non c'era dubbio poi che lo ZenBook U500 si sarebbe comportato ottimamente anche nei diversi benchmark, dove ottiene sempre ottimi punteggi che ne confermano la possibilità di utilizzare questo notebook all-round, dall'intrattenimento al lavoro, fino al gaming.

Con la GeForce GT 650M, ASUS U500 non ha disdegnato nemmeno gli ultimi titoli videoludici, che è riuscito a far girare sempre a un framerate superiore ai 30 FPS nonostante fossero tutti impostati con tutti i settaggi grafici al massimo e con risoluzione full HD. Chapeau anche al sistema audio, basato come sempre sul chip IcePower di Bang&Olufsen e dotato di 4 speaker integrati nella scocca, coadiuvati qui anche da un generoso woofer esterno racchiuso in un elegante enclosure cilindrico in metallo satinato di colore nero, le cui prestazioni sono decisamente superiori, sia in termini di qualità che di volume raggiungibile, rispetto a quelle offerte dalla maggior parte dei normali portatili.

Si tratta quindi di un notebook perfetto? No, qualche limite, seppur secondario, lo ha anche l'Asus ZenBook U500VZ. Intanto ad esempio sotto carichi di lavoro particolarmente impegnativi, lo chassis può divenire molto caldo e di conseguenza scomodo da utilizzare tenendolo sulle ginocchia. In secondo luogo, avendo una configurazione hardware così potente, l'autonomia è molto limitata rispetto a quella dei normali ultrabook con processori ULV e dotazione inferiore. I nostri colleghi infatti non hanno superato le 4 ore.

Si tratta comunque, come si vede, di difetti non gravissimi, soprattutto a fronte dei tanti vantaggi offerti. L'unico limite davvero serio di questo portatile è nel suo prezzo che, benché non sia ancora stato ufficializzato (ZenBook U500 debutterà a fine ottobre o agli inizi di novembre) si aggirerà sicuramente attorno ai 2000 dollari, una soglia, che consentirà solo a un numero molto ristretto di utenti di entrare in possesso di questo gioiello.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Bello e velocissimo , peccato per il prezzo . Se comunque consideriamo la scelta di processori non Ulv si capisce perchè non può essere considerato un ultrabook a tutti gli effetti .  
Heavyrain84

Heavyrain8

ottobre 07, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy