Home News Asus PL30JT e PL80JT con Turbo33

Asus PL30JT e PL80JT con Turbo33

Asus PL30JT e PL80JT con Turbo33Asus ha svelato i dettagli di due nuovi notebook ultraslim, Asus PL30 e PL80, equipaggiati con processori Intel di ultima generazione e con la tecnologia proprietaria Turbo33 per l'incremento delle performances del sistema. Fotografie in anteprima da Hannover.

L'avventura al CeBIT di Hannover continua per Notebook Italia che, in anteprima, mostra le prime immagini di due nuovi notebook ultrasottili sviluppati da Asus. Si tratta dei modelli Asus PL30JT e PL80JT, caratterizzati da un form factor da 13,3 pollici e 14 pollici rispettivamente.

Asus PL30JT

Queste due nuove soluzioni integrano la tecnologia Asus Turbo33 capace di spingere le prestazioni del sistema fino a migliorarle del 33%, a detta del produttore. Progettati espressamente per i professionisti sempre in movimento, Asus PL30JT e PL80JT riescono ad essere operativi per un periodo di tempo vicino alle 10 ore grazie al contenimento dei consumi e all'impiego di batterie ad elevata capacità.

Asus PL30JT

Ma il carattere fortemente business-oriented si manifesta in tutta la sua intensità per la presenza della tecnologia Intel Anti Theft che disattiva il sistema all'occorrenza per prevenire l'accesso non autorizzato a dati e informazioni confidenziali. Il sistema di tracciamento CompuTrace LoJack permette, inoltre, di individuare il proprio notebook in caso di furto riducendo al minimo le probabilità di smarrimento.

Asus PL30JT cartellino

Sistemi attenti ai dati e alla produttività dell'utente, dunque, equipaggiati con processori Intel Core i5-520UM ad elevate prestazioni e con il chipset HM55. Entrambi i modelli condividono la possibilità di installare fino a 4 GB di memoria di tipo DDR3 1.066 MHz e un hard disk fino a 640 GB e 5.400 rpm. Opzionalmente, è possibile scegliere un modello da 7.200 rpm ma con capacità massima di 500 GB.

Asus PL80JT

Uno degli elementi che contraddistingue PL30JT dal suo "fratello maggiore" è il display, retroilluminato a LED, con rapporto di forma 16:9 e diagonale da 13,3 pollici. Questo pannello lavora ad una risoluzione di 1.366x768 pixel ed è disponibile nella versione Glare (lucida) o non lucida, a seconda delle esigenze e dei gusti dell'utente. Su questo fronte, PL80JT monta un display da 14 pollici con le medesime caratteristiche tecniche del precedente.

Asus PL80JT

Inoltre, sebbene il modello PL80JT vanti una unità ottica Super Multi, l'altro notebook ne è sprovvisto. Le dimensioni del notebook da 13,3 pollici sono pari a 322x232x14.8-24.6 millimetri per un peso di circa 1,7 chilogrammi, batteria da 8 celle al seguito. Leggermente più grande il PL80JT con i suoi 338x240x14-26.8 millimetri e con un peso di circa 2 chilogrammi complessivi.

Asus PL80JT cartellino

Il design è piuttosto simile per entrambi, presentati in una elegante colorazione nera, con tastiera con tasti "ad isola", e una estetica tradizionale e pratica, senza particolari vezzi estetici caratteristici di prodotti destinati ad altri impieghi. Al momento non ci è possibile sbilanciarci ipotizzando prezzi al pubblico o disponibilità. Queste informazioni saranno disponibili al più presto.

Commenti (6) 

RSS dei commenti
Ma hanno l'allergia alle Mobility Radeon 5000?
Un altro notebook che in potenza avrebbe sbaragliato la concorrenza  
Grey

Grey

marzo 02, 2010

La sigla J nei portatili Asus indica la possibilità di switch automatico tra scheda video integrata e discreta. Se leggi bene il cartello c'è scritto Nvidia Optimus. Che io sappia le nuove Mobility Radeon 5000 non supportano ancora una funzionalità analoga. Inoltre per i processori a basso consumo è meglio avere una scheda video Nvidia con con la possibilità di sfruttare CUDA (supportata da molte applicazioni), piuttosto che le ATI con Steam (che è supportato da pochissime applicazioni)  
venom5285

venom5285

marzo 02, 2010

Che io sappia la T che segue la J indica un sottosistema grafico di NVIDIA mentre la Q indica un sottosistema ATI.
Lo switch tra scheda video dedicata ed integrata è possibile su Windows 7 indipendentemente dal produttore, NVIDIA è stata furba perché con Optimus lo switch avviene "on the fly" senza chiudere le applicazioni in esecuzione.
Per curiosità dov0è possibile utilizzare CUDA? OpenCL non è da meno ed è pure open source.
Alla fine si tratta di un ultra portatile, non di un pc per calcolo avanzato al punto di dover sfruttare CUDA.  
Grey

Grey

marzo 02, 2010

no ti sbagli, la T indica la funzione turbo, la V (come sull'UL30VT) indica la scheda video discreta con possibilità di switch manuale. La J invece è lo switch automatico.
Cuda è implementata su molte applicazioni, tra cui PowerDVD, Power Director, DVDFab, Badaboom, TMPGEnc 4, etc...

la lista completa la trovi qui http://www.nvidia.it/object/cu...w_it.html#  
venom5285

venom5285

marzo 02, 2010

Ma dove le hai trovate queste informazioni sulla nomenclatura dei notebook Asus? Sono interessanti  
Grey

Grey

marzo 02, 2010

ho seguito la discussione sull'UL30VT sul forum di hwupgrade.it  
venom5285

venom5285

marzo 02, 2010

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy