Home News ASUS pensa ad un PadFone con Windows Phone e Windows 8?

ASUS pensa ad un PadFone con Windows Phone e Windows 8?

ASUS pensa ad un PadFone con Windows Phone?Il vice presidente ASUS ha dichiarato, in un'intervista al Wall Street Journal, che la sua azienda sta prendendo in considerazione la possibilità di produrre smartphone con sistema operativo Windows Phone e che una nuova versione di PadFone potrebbe essere una scelta sensata. Prima però potrebbe essere necessario attendere l'aggiornamento Windows Blue, sperando che unifichi maggiormente Windows Phone 8 e Windows 8.

ASUS potrebbe produrre nei prossimi mesi uno smartphone Windows, forse addirittura una versione ad hoc dell'attuale PadFone, l'interessante device Android in grado di trasformarsi da smartphone in tablet. Questo almeno è ciò che ha dichiarato al Wall Street Journal Benson Lin, vice presidente del colosso taiwanese. Secondo Lin infatti approntare un device capace di funzionare sia da smartphone che da tablet avrebbe molto senso quando si parla di Windows 8, un sistema operativo nato per portare sui tablet con schermo multitouch tutte le funzioni del classico sistema operativo desktop attraverso l'implementazione di una nuova interfaccia capace di avvantaggiarsi significativamente dei touchscreen.

ASUS Padfone 2

Al momento però l'operazione sembra ancora di difficile realizzazione. Mentre infatti Google ha unificato i due rami del proprio sistema operativo Android per smartphone e per tablet già da qualche anno, Windows Phone 8 e Windows 8 pur condividendo ora lo stesso kernel e avendo un'interfaccia di simile impostazione concettuale sono di fatto ancora due sistemi operativi distinti. Nell'attuale PadFone dunque è possibile utilizzare un solo sistema operativo per passare da smartphone a tablet senza problemi: la differenza di diagonale e di risoluzione dei due schermi non è infatti ormai un problema per l'OS di Mountain View, che funziona sempre allo stesso modo a prescindere da orientamento, dimensioni e risoluzione degli schermi.

In casa Microsoft invece questo ancora non succede. Windows 8 ad esempio può lavorare con risoluzioni non inferiori a 1366 x 768 pixel se si vogliono sfruttare tutte le nuove funzioni dell'interfaccia ed ha una disposizione a scorrimento orizzontale che attualmente sarebbe poco funzionale su uno smartphone, senza contare che al momento c'è una versione per sistemi x86, quella standard, e una destinata ai sistemi ARM, chiamata Windows RT. Windows Phone invece presenta la limitazione opposta, non può superare infatti una certa risoluzione ed ha un'interfaccia a scorrimento verticale.

Per questo motivo finora non abbiamo mai visto device da 7 o 10 pollici con Windows Phone o viceversa da 4 o 5 pollici con Windows 8, una situazione dunque che, al momento, renderebbe impossibile ad Asus realizzare un PadFone con un solo OS Microsoft di nuova generazione. Situazione però che potrebbe cambiare a breve, forse nella seconda metà del 2013, se il colosso di Redmond dovesse davvero adottare una forma di rilascio di aggiornamenti simile a quella Apple.

Da mesi infatti si vocifera di Windows Blue, un aggiornamento che però, secondo i rumor, non dovrebbe essere il solito service pack Microsoft, ossia una mera raccolta di tutte le patch uscite nel primo anno di vita, ma un vero e proprio upgrade come accade annualmente per OS X, con tanto di ritocchi al kernel, l'introduzione di nuove funzionalità etc. Se questo si rivelerà essere vero dunque entro la fine del 2013 Windows Phone 8 e Windows 8 potrebbero essere unificati o comunque diventare molto più simili e la possibilità che ASUS realizzi un PadFone Windows based sarebbero molto più concrete.

Lin non ha fatto in realtà alcun cenno a questa eventualità, ma forse l’interesse da parte di ASUS a realizzare un PadFone con Windows potrebbero essere prese come un’ulteriore conferma, seppur trasversale e implicita, alle supposizioni riguardo a Windows Blue.

Via: The Verge

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Stanno venendo fuori i limiti che avevo immaginato e credo tanti hanno immaginato, alla fine Ms si ritrova con 3 versioni di Windows una desktop/notebook/tablet x86 una per tablet arm ed una per telefoni! La strategia Apple, non sono un fanboy della mela, è stata vincente creando un mondo mobile con le sue app interscambiabili tra telefono e tablet ed un mondo notebook/desktop anche se primo o poi se arm lo consentisse come prestazione potrebbe tentare l'estensione verso i notebook. Google ha fatto lo stesso ed ha tentato con poche fortune la strada di estendere verso l'alto android/chromeOS anche perchè li mancano applicazioni ed anche prestazioni (ovvero il prodotto non interessa al mercato per ora).
Il padfone poi porta alla luce tutti i limiti del sistema windows8/8phone, dovranno lavorarci molto per sistemare tutto un po' di lavoro dovrà accollarselo Microsoft per stare dietro ai concorrenti e non solo Asus dato che i limiti sono del SO e non del hw. Di sicuro da evitare la prima generazione che avrà delle pecche e passare alla seconda come del resto è successo con il padfone android.  
riky1979

riky1979

gennaio 21, 2013

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy