Home News ASUS Eee Pad Transformer Prime: test della batteria

ASUS Eee Pad Transformer Prime: test della batteria

Test della batteria dell'Asus Eee Pad transformer Prime TF201Fra le tante recensioni dell'Asus Eee Pad Transformer Prime, riportiamo un approfondimento sulle soluzioni di risparmio energetico adottate da ASUS per il suo nuovo tablet Nvidia Tegra 3, testandone anche gli effetti sulla durata della batteria.

Man mano che si diffonde sul mercato, sono sempre di più i siti internazionali che propongono recensioni dell'Asus Eee Pad Transformer Prime, un interessante ibrido, nato dalla fusione di un notebook e di un tablet, offrendo il meglio di entrambi i prodotti in un'unica soluzione. In Italia dovremo pazientare ancora fino al prossimo gennaio 2012, data in cui sarà commercializzato, così nel frattempo non ci resta che leggere le impressioni d'uso e i test pubblicati da testate estere.

In particolare nella giornata di ieri è apparso su Laptopmag un articolo in cui ci si concentra soprattutto sulle funzioni di risparmio energetico del tablet in questione e sulla loro efficacia. Dotato di uno chassis in lega di alluminio, di un display Super IPS+ da 10.1 pollici multitouch a ben 10 punti di contatto, retroilluminato a LED, con risoluzione di 1280 x 800 pixel, luminanza di 600 nits e angolo di visione sul piano orizzontale di 178°, protetto dallo speciale vetro Corning Gorilla Glass e basato sul Soc quad core Nvidia Tegra 3 a 1.3 GHz, abbinato a 1 GB di memoria RAM DDR2, 32 o 64 GB di memoria a stato solido per lo storage, modulo WiFi 802.11b/g/n, fotocamera posteriore da 8 megapixel con Flash LED e webcam frontale da 1.2 megapixel, porta HDMI, slot microSD e sistema operativo Google Android 3.2 Honeycomb, l'ASUS Eee Pad Transformer Prime è anche dotato di una batteria ai polimeri di Litio da 25 Wh che dovrebbe assicurare un'autonomia elevata, fino a 12 ore continuate (che diventano 18 se connesso alla tastiera dock).

Asus Eee Pad Transformer Prime

I colleghi di Laptopmag si sono concentrati proprio su quest'ultimo aspetto, testando tutte le sei combinazioni di risparmio energetico possibili. ASUS infatti oltre alle classiche tre modalità Normal, Balanced e Power Saving ha anche introdotto la possibilità di variare la luminanza dello schermo, portandolo da Super IPS + a 600 nits, a normal IPS, che assicura comunque ancora una retroilluminazione più che sufficiente, pari a 380 nits.

Durata della batteria dell'Asus Eee Pad Transformer Prime nei vari scenari di risparmio energetico

Per quanto riguarda le modalità di risparmio energetico, la Normal prevede che tutti i quattro core della CPU integrata nel SoC Tegra 3 operino alla frequenza standard di 1.3 GHz. La modalità Bilanciata invece limita questa frequenza a 1.2 GHz e infine quella Power Saving porta il clock rate a 600 MHz quando tutti e quattro i core sono attivi, 700 MHz quando ne sono attivi tre e 1 GHz quando in funzione ne restano soltanto uno o due, inoltre questa modalità limita il frame rate a 35 FPS e diminuisce l'alimentazione destinata al display.

I risultati, come si può vedere dal grafico, sono decenti ma altamente inferiori al valore dichiarato di 12 ore di autonomia massima, andando dalle 5 ore e 40 minuti della modalità Normal accoppiata al display Super IPS + fino alle 7 ore e 47 minuti della combinazione Power Saving e IPS Mode. Da ricordare che i test sono stati svolti col benchmark standard di Laptopmag, il Laptop battery test, che setta la luminanza dello schermo al 40 %, operando contemporaneamente una navigazione web continua tramite connessione Wi-Fi. Se il risultato migliore vi sembra ancora lontano dalle 12 ore promesse bisogna ricordare che il test che abbiamo citato riguarda però il solo tablet, senza la connessione della tastiera/docking station, che contiene una seconda batteria.

Fonte Laptopmag

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy