Home News Armiga, retroconsole Amiga 500 con CPU ARM e Android

Armiga, retroconsole Amiga 500 con CPU ARM e Android

Armiga, un emulatore per Amiga 500Chi non conosce il leggendario computer Amiga 500? Su IndieGoGo, il team di Project Armiga vuol realizzare un emulatore compatto in grado di far rivivere sui vostri schermi gli storici videogiochi dell'epoca.

Se avete più di trent’anni ricorderete sicuramente l'Amiga 500, per molti il vero precursore dei moderni personal computer, visto che all'epoca aveva già un sistema operativo a colori basato su finestre ed era in grado di riprodurre musica e videogiochi molto avanzati graficamente. Era insomma in una parola un vero computer multimediale col quale si potevano produrre anche documenti ma soprattutto è stato, per almeno 4 anni (dal 1987 al 1991), la macchina videoludica di riferimento, molto prima della PlayStation (1994) o dei PC veri e propri, che all'epoca non potevano ancora contare su un'interfaccia grafica paragonabile (Windows 3.0 arriverà solo nel 1990) e su equivalenti capacità grafiche e multimediali.

Armiga

Non accade dunque di rado di incontrarne estimatori e soprattutto nostalgici dell'epoca pionieristica dei videogame, che conservano ancora gelosamente tutti i floppy disk dei loro titoli preferiti, ormai però inutilizzabili. Ed è proprio pensando a queste persone che su IndieGoGo è stato presentato un nuovo progetto. Se riuscirà a raggiungere la soglia prefissata dei 140.000 dollari, Armiga darà vita a un piccolo emulatore in perfetto stile eighties per quanto riguarda l'aspetto, che sarà capace di riprodurre quei giochi sulla vostra TV di casa.

Il device, come rivela il gioco di parole contenuto nel nome, sarà basato su un non meglio specificato processore ARM dual core, ormai più che sufficiente per lo scopo, abbinato a 1 GB di RAM, ma offrirà anche Android 4.2.2 Jelly Bean, in grado di riprodurre i titoli videoludici attuali per la piattaforma Google, in modo che quando l'utente sarà stanco di Dune o altri titoli storici possa sempre godersi qualche gioco attuale. Armiga infatti non ospiterà soltanto un lettore di floppy da 3.5 pollici ma anche due porte USB per consentire di connettere mouse e tastiera, gamepad o altra periferica di controllo, un'uscita video digitale HDMI, un plug per la connessione alla Ethernet LAN e un lettore di memorie SDHC. Se tutto andrà secondo i piani l'azienda sarà pronta a consegnare i primi esemplari di Armiga a novembre, al costo di 139 dollari, a cui andranno aggiunti altri 34 dollari per le spese di spedizione. Per saperne di più, visitate il sito di Armiga Project.