Home News Apricot PicoBook Pro con Suse Linux

Apricot PicoBook Pro con Suse Linux

Apricot PicoBook ProLa società inglese Apricot ha lanciato in queste ore sul mercato dei netbook, il suo PicoBook Pro, un modello da 8.9 pollici basato su piattaforma VIA e sul design promosso da CloudBook di Everex.

Questo mininotebook è dotato di processore VIA C7-M a 1.2GHz, 1GB di memoria DDR2 a 667MHz e hard disk SATA da 60GB e 5400rpm. Il chip grafico Chrome9 HC3, che supporta le DirectX 9.0, controlla uno schermo LCD da 8.9 pollici con risoluzione di 1024x600 ed una webcam da 1.3Megapixels. La dotazione è completata da un lettore di schede 4in1 e interfacce Wi-Fi a/b/g, Bluetooth, VGA, jack audio, Ethernet e 2 USB 2.0.

Apricot PicoBook Pro

La batteria da 4 celle gli dona un'autonomia annunciata di 4 ore con distribuzione Linux Novell Suse, mentre il peso di 980 grammi e le dimensioni di 230mm x 171mm x 38.7mm, lo rendono il dispositivo ideale da portare sempre in viaggio. PicoBook Pro supporta reti WiMAX (opzionale) e per 49£ supplementari (circa 63 euro), l'utente potrà configurarlo con sistema operativo Windows XP Home. Come possiamo constatare dall'immagine, il touchpad sembra avere una piccola superficie sensibile, mentre i pulsanti di selezione sono più comodi. La tastiera non occupa l'intera larghezza della base del netbook.

Apricot propone il suo netbook PicoBook Pro in versione Linux a 360 euro, un costo poco competitivo attualmente, in quanto ad un prezzo inferiore è possibile acquistare mininotebook con processore Intel Atom e maggiore spazio di immagazzinamento dati o drive SSD.