Home News Apple perde contro Samsung in UK. Dovrà scusarsi in Arial 14

Apple perde contro Samsung in UK. Dovrà scusarsi in Arial 14

Apple perde contro Samsung in UK. Dovrà scusarsi in Arial 14L'Alta Corte inglese ha confermato la sua decisione iniziale in appello sulla causa tra Apple e Samsung in Gran Bretagna: il giudice ritiene che i tablet dell'azienda sud-coreana non hanno copiato quelli della società di Cupertino.

Nel mese di luglio, il giudice Birss dell'Alta Corte di Londra dichiarò che il tablet Samsung Galaxy Tab non rappresentava una copia del tablet Apple iPad, individuando più di 50 elementi diversi nella progettazione. La sentenza fu dunque a favore di Samsung che, nonostante la vittoria in aula, fu costretta ad accettare la dichiarazione critica del giudice sui suoi prodotti, reputati "poco cool" rispetto ai tablet Apple. Dopo la decisione della Corte inglese, la pena inflitta a Cupertino fu quella di dichiarare pubblicamente sul proprio sito web inglese e su diversi quotidiani e riviste nazionali che "Samsung non copia Apple".

Apple v Samsung

Proprio questa condanna non è stata accettata di buon grado da Apple, che ha presentato ricorso dopo qualche giorno. Invano. Il giudice David Kitchin ha confermato, giovedì mattina, la decisione iniziale dell'Alta Corte di Londra, cioè che "non vi è alcun rischio di confusione tra Apple e i tablet di Samsung". Cupertino non è riuscita nemmeno ad evitare gli spot pubblicitari di scuse, in quanto il giudice ha sottolineato che "le dimensioni dei caratteri utilizzati per i messaggi pubblicitari non dovranno essere inferiori a 14 (Arial) per garantire una buona visibilità".

Samsung ha naturalmente accolto con favore anche quest'ultima decisione, sostenendo ancora una volta che Apple "non è stata la prima azienda a progettare un tablet con una forma rettangolare e gli angoli arrotondati". Non resta che aspettare la campagna pubblicitaria di Apple sui media britannici per chiudere la questione - almeno - nel Regno Unito.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy